Recensione, "Il caso Bright"

recensione-scritta-3La pace di Blue Hill è spezzata: tre donne rapite, una nuova droga e omicidio.

Il dipartimento di polizia locale interviene, Allison Carter indaga.

La giovane detective sarà costretta a buttarsi a capofitto in un’indagine surreale dove niente fila e i conti sembrano non tornare mai.

Quando gli indizi e i testimoni la spingono a credere che il colpevole abbia a che fare con il Naticode, il malfamato nightclub sulla strada statale poco fuori città, Allison dovrà anche far fronte ai suoi fantasmi personali e sconvolgere di nuovo la sua vita privata.


Pubblico e privato, crimine e giustizia si alternano creando un gioco della parti: buoni, cattivi, innocenti si affacciano sul palcoscenico del caso Bright raccontando degrado, umiliazioni, dipendenze e violenza che sconvolgono velocemente la piccola cittadina.

Bluehill è stata invasa da un traffico internazionale che la sta inquinando pericolosamente: scompaiono tre ragazze, un uomo muore ed un altro viene ferito.

Un giallo dai paesaggi reali, marini e un pò malinconici in cui i personaggi si muovono a ritmo incalzante, rispecchiando la mutevolezza naturale.

Misteri, sentimenti e rivelazioni creano una trama che scorre velocemente, il testo è strutturato come un diario a più voci che si svolge su diversi piani temporali. I flash back irrompono nella narrazione donandole particolarità e freschezza.

L’autrice intreccia abilmente passato e presente tessendo una trama unica e particolare che trasporta il lettore in una storia avvincente e coinvolgente.

Un thriller poliedrico e sottile caratterizzato dalla narrazione in prima persona che delinea ogni singolo personaggio con virtù e debolezze, costruendo il mondo di una donna forte e consapevole e pur a volte insicura: Allison Carter.

La protagonista è una detective dal passato traumatico a cui è riuscita a stento a sopravvivere, costruendo una corazza che la protegge da dolori e gioie. La mancanza di aspettative permette di sopravvivere, svolgere il lavoro e cibarsi di routine. Tutto condito da pochi e buoni amici.

Caos calmo per non apparire e rischiare. Vivere con il freno a mano tirato, dopo tante violenze e delusioni.

Aaron Fiseher è un giovane amante del mare, dal passato particolare da cui si è liberato, tatuandolo sul corpo. Piccoli disegni tailandesi legati alla spiritualità e magia che creano una mappa in cui rispecchiarsi.

Due persone diverse come Oriente ed Occidente, eppur simili per natura. Si allontanano ed avvicinano come due calamite, circondati da poliziotti, criminali, sparizioni ed omicidi. Un rapporto descritto con stile con scrittura agile e semplice.

Il libro si compone agli occhi del lettore come un puzzle, pezzo dopo pezzo prende forma regalando un epilogo inaspettato e sconvolgente. Nulla è come appare, tutto è il contrario di tutto.

Dettagli:

“Il caso bright” di Emily Cross

Formato: ebook

data di uscita: 9/05/2017

Video presentazione 

ebook

di Sofia Fabiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: