Recensione "Della vita un sogno "


Titolo: Della vita un sogno

Autore: Roberta Bramante
Formato: Cartaceo ( Copertina flessibile )
Editore: WritersEditor
Prezzo: 17,00 Euro
Laura è una ragazza che coltiva fin da adolescente il sogno di diventare un’attrice. Parigi è la città che l’accoglie con le sue opportunità e insidie. La compagnia teatrale del noto attore e regista Alexandre Mallet le offre un ruolo da protagonista ma nel preparare il personaggio Laura scorge una parte di lei ancora sconosciuta che la spaventa. Alexandre e i sentimenti che inizierà a nutrire per l’attore, le fanno scoprire la sua femminilità ma anche la sua vulnerabilità. Nonostante gli sconvolgimenti e le difficoltà, la ragazza lotterà contro i suoi limiti per rimanere fedele a se stessa e al suo sogno, grazie anche all’aiuto di Yann giovane e affascinante musicista segretamente innamorato di lei.
Quando sale su un palcoscenico, Laura si sente alla stregua di una divinità, animata da una scintilla luminosa e rovente. Ha talento e passione. Anche se schiva e fisicamente esile, custodisce dentro l’involucro diafano del suo corpo, un grande sogno che la rende sicura e forte. Non ha dubbi riguardo al suo futuro, vuole imparare a recitare e diventare un’attrice.
Dall’Italia si trasferisce a Parigi, fin quando qualcosa di spiacevole interrompe bruscamente il suo sogno.
“Della vita un sogno” è un libro che parla di rinascita e di sogni, di cadute e risalite, di amore e d’amicizia, di come trasformare la sofferenza in opportunità
http://writerseditorstore.altervista.org/prodotto/della-vita-un-sogno/


“Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà”, scriveva Antoine Marie Roger de Saint Exupery.
Il romanzo di Roberta Bramante è un inno alla vita ed i sogni. Binomio che a volte può sembrare azzardato e diviene vincente tra le pagine forti e delicate della storia di Laura.
Giovane donna appassionata di recitazione, al punto di volerne fare il suo futuro.
Una strada difficoltosa descritta magistralmente dall’autrice che attraverso una voce narrante, sviscera pensieri e paure del palcoscenico.
Realtà bella ed affascinante, incerta e devastante descritta nei minimi particolari con attenzione e amore.
Il romanzo presenta personaggi vividi ed appassionati, uniti da sentimenti veri come amore ed amicizia. Grazie a Yann, la giovane attrice scoprirà parte della sua femminilità di cui prese atto e che la aiuteranno a maturare anche professionalmente.

“Le passioni, i sogni sono essenziali.
Definiscono il disegno della nostra esistenza. Senza uno scopo,
un progetto, la nostra vita ristagna, è noiosa e confusa”.
La banalità non appartiene a Laura ed il suo micromondo artistico,
Ripensò alle difficoltà che aveva affrontato in quei mesi.
“Anche quando incontriamo degli ostacoli o viviamo una
sofferenza, se lottiamo con uno scopo nel cuore riusciamo a
superare con più forza le avversità, abbiamo la spinta per trasformare tutto! ”
Un libro che parla di speranza, amore, passione e rinascita in una splendida Parigi. Splendido esordio dell’autrice.
Fabiana Traversi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: