recensioni

Recensione, “America”

Titolo: America
Autore: Fanny D.Ross
Editore: Self publishing
Genere: Romanzo erotico
Pagine: – – –
Prezzo Ebook: €1,99

Data di pubblicazione: il 23 – Aprile – 2019

Sinossi: 

America Lewis è una ragazza come tante, con un lavoro, un appartamento a New York e tanti sogni infranti. Trasferitasi dal Connecticut in cerca di un nuovo scopo, si è lasciata alle spalle la vecchia passione per i cavalli, la famiglia e. soprattutto, l’amore, un amore di cui si fidava, per il quale si è giocata tutto ma che l’ha tradita incrinando qualcosa in lei. Dominic Hogan era tutto il suo mondo, ma quel piccolo pianeta perfetto sopra il quale gravitava la sua vita, si è trasformato in una gigante rossa per poi esplodere, regredendo a un buco nero che ha inghiottito tutto ciò in cui America credeva.

Una mattina, però, complice la fuga da un’amica assillante e complicata e il bisogno di stare all’aria aperta, imbocca un viale di Central Park, chiude gli occhi un solo istante e, quando li riapre, un nuovo destino le piomba addosso. Gary Spencer, il famoso Gary Spencer, è lì steso sotto di lei, la guarda e America vorrebbe solo sparire, ma non c’è niente che possa fare, dal quel momento in poi, per evitare di esserne travolta completamente.

“America”, è il nuovo romanzo di Fanny D. Ross, un romanzo unico ed emozionante. America è una ragazza dalla natura dolce, che è stata indurita dalla vita.
Una bella protagonista dai capelli ramati e occhi color dell’acqua segnata da un sogno distrutto.
Ancora adolescente ha visto allontanarsi ed infrangersi il suo sogno più grande: diventare una campionessa di equitazione. I suoi genitori a causa di problemi economici dovettero addirittura vendere il suo cavallo.
Un cambiamento necessario e doloroso che segnò nell`animo la giovane protagonista.


Il tempo è trascorso, America è diventata una donna indipendente e forte, con un vuoto nel petto e la paura di lasciarsi andare e di cercare di vivere i propri sogni.

Gary, giovane e potente imprenditore, ha tutto dalla sua: soldi, donne, lavoro ed è abituato ad avere tutto ciò che desidera.

È un ragazzo all’apparenza freddo che usa le persone, ben presto però si rivelerà essere l’esatto opposto se tiene a qualcuno.

Andiamo per gradi,  Gary e America sono i protagonisti di questo romanzo, si scontrano per caso, nel vero senso della parola.

Da quel momento la vita dei due non sarà più la stessa, tra loro scatta subito un intesa, nonostante lui sia un tipo insistente e lei una ragazza sfuggente. Dopo un incontro inaspettato in un parco a New York lui ne resta affascinato, perciò decide di informarsi sul suo conto. Ne rimane talmente stregato che si presenta alla caffetteria dove lei lavora, convinto a conoscerla. E magari…..
I due protagonisti trovano un equilibrio, piacevole da leggere ed emozionante.

Peccato però che gli imprevisti siano sempre dietro l’angolo.

L’ex di America torna alla ribalta.

Dopo due anni di latitanza, averla  tradita con la sua migliore amica di lei  ad una settimana dal loro matrimonio.

Insomma un vero stinco di santo no? Ovviamente l’erba cattiva non muore mai, infatti metterà i bastoni tra le ruote ai nostri protagonisti, e non pochi oserei aggiungere, perciò ci iniziamo a spiegare del perchè America sia così diffidente.

Come possiamo già immaginare, dopo la tempesta esce sempre il sole, perciò nonostante eventi ed imprevisti, che non voglio assolutamente spoilerare, l’amore vince su tutto, e America avrà finalmente non solo il lieto fine che merita, ma anche le sue soddisfazioni personali che non le permettevano di vivere a pieno la sua vita.
Ho apprezzato tantissimo il personaggio di America, questa ragazza cosi giovane, di soli ventiquattro anni, che è forte e fragile allo stesso tempo, ingenua ma non troppo, dolce ma che sa mettere al proprio posto chi non la merita e chi cerca di farla sottostare al proprio volere.
È davvero ben scritto lo svolgimento della trama perchè non è mai banale, anzi, riesce ad affrontare in poche pagine dei temi importanti. Trattarli con delicatezza e a dargli il giusto peso senza rendere il romanzo pesante o banale.

L’autrice è davvero riuscita a fare un ottimo lavoro nonostante io fossi scettica dopo aver visto che fossero poco più di un centinaio di pagine, invece mi ha stupita, ha il dono della sintesi quanto basta ma allo stesso tempo sa argomentare nella maniera giusta senza cadere nell’esagerata sdolcinatezza e dando un senso ai sentimenti che ti fa leggere. È uno stile che apprezzo molto devo dire.
Tornando al libro, voglio confermare che mi è piaciuto davvero tanto perché di rado ho trovato dei libri che riescono in poco tempo a far si che una storia sia così avvincente e ben strutturata. Perciò mi auguro di leggere qualcos` altro di questa scrittrice e consiglio a tutti questo libro, soprattutto se desiderate una lettura particolare e intrigante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: