collana floreale,  segnalazioni

Segnalazione, “Un destino medievale”

UN DESTINO MEDIEVALE

Roberta Soverino

GENERE: Narrativa storica/romanzo rosa – Autoconclusivo
PUBBLICATO DA Collana Floreale, Pubme
DISPONIBILE IN EBOOK (su Amazon e Kindle Unlimited) E IN CARTACEO (in tutti i
migliori store e in libreria)
PREZZO EBOOK: €2,99 / Gratis con Kindle Unlimited
PREZZO CARTACEO: €9,99
LINK DIRETTO:

SINOSSI
Lisa è un’eroina dall’animo moderno, nonostante sia nata a fine medioevo.
Cresciuta come un maschiaccio dal padre, ma acquistando femminilità e sensualità con il passare
degli anni, si ritrova a essere una bella ragazza in età da marito ma con nessuna intenzione di volersi
piegare alle convenzioni sociali che le impone il suo titolo nobiliare di contessina.
Quando pensava di poter finalmente scegliere da sola l’uomo al quale donarsi, ecco che una
richiesta in punto di morte la porta a dover sposare il barone Nicolà e salvare quindi il suo casato.
Tra la giovane coppia non scorre buon sangue, il loro è un matrimonio di convenienza anche se
Lisa non sa cosa abbia portato l’affascinante barone a volerla sposare. Tra i due è un continuo
stuzzicarsi ma l’odio che provavano l’uno per l’altra sfocia ben presto in una sfrenata passione.
A Lisa la vita riserverà due grandi amori: uno dolce e solido, l’altro passionale e indomabile, ma
proprio quando tutto sembrava avere un senso, a cambiare le carte in tavola sarà di nuovo… un
destino medievale.
In tempi lontani, da Pavia ad Asti, tra servi e nobili, si snocciolerà una storia ricca di colpi di
scena, intrighi e promesse, forse troppo grandi, da onorare.

“Mio malgrado mi sei entrata in testa. E più cercavo di scacciarti dai miei pensieri, più mi
arrabbiavo, perché tu eri sempre lì.”
“Quanta sofferenza c’era fra le pieghe di quell’amore, si ritrovò a pensare il ragazzo. Ci
sarebbe sempre stata la storia di suo fratello fra loro e la morte del padre di lei e il dolore di
decisioni non prese… ma anche così era lei che voleva. Lei e basta. Con lei il mondo rideva di
nuovo. Lo faceva sentire vivo, diverso. Tutto sfumava all’orizzonte e i suoi pensieri si
concentravano su di lei, sul suo corpo sinuoso e caldo, sulle labbra piene, sui capelli ribelli… e
anche su quel suo caratterino tutto fuoco.”
“…è voi che voglio, non l’avete ancora capito? Voi a qualunque condizione e a qualunque
sacrificio!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: