recensioni,  rewiew party,  Romance

Review party, “Ricordami sempre così”

Buongiorno readers, questo oggi partecipiamo con piacere al review party del primo libro di Olimpia Bruno, “Ricordami sempre così”.

Un romanzo rosa con un pizzico di mistero. Una storia di avventura e di viaggi. Lealtà e fiducia, tradimenti e rivelazioni. Solo per chi non si accontenta di un’unica cosa ma vuole tutto quanto.

Link

Sinossi:
Joy ha 27 anni ed è una giovane fotografa di successo, vive nel suo appartamento in centro che adora e ha un suo
studio fotografico in cui lei e il suo team portano avanti i progetti. La sua vita era perfetta, ma tutto è cambiato il
giorno in cui il suo fidanzato storico Nathan è finito in prigione per traffici illeciti, disilludendola dell’amore.
Siamo sei mesi dopo l’accaduto e Joy decide di riprendere in mano la sua vita. Vuole lasciarsi alle spalle tutto il
brutto che ha vissuto per colpa di Nathan, ammette con sé stessa di voler vivere a pieno ogni situazione e si
convince di andare avanti con tutta la sua buona volontà.
Dopo consiglio di sua madre, inizia delle sedute da una psicoterapeuta specializzata nei traumi amorosi. Si presta
anche di andare agli appuntamenti disastrosi che le organizza la sua migliore amica Renée. Esce fuori dalla sua
zona di confort con nuovi progetti lavorativi per mettersi alla prova, e decide di seguire il suo istinto come mai
l’aveva fatto prima.
Un giorno però, si scontra casualmente con Greg e, nella caduta, si lussa il gomito forzandola a un mese di tutore.
Per lei è un dramma, per causa di forza maggiore sarà limitata con la macchina fotografica per scattare e va subito
in crisi. Greg si propone come suo assistente durante i trenta giorni di convalescenza e riesce così, sia a farsi
perdonare per l’incidente, sia a poterle rimanere accanto e imparare a conoscerla.
In apparenza sembra l’uomo giusto. È sempre presente, anticipa le sue necessità e la supporta quotidianamente
nelle sue battaglie. Ma Joy ancora non immagina cosa l’aspetta. Dietro all’accidentale scontro, si cela la verità che
porta Greg a entrare a nella vita di Joy, con l’obiettivo di sfruttarla a suo vantaggio.
Quali sono davvero le intenzioni di Greg?
Che rischi le fa correre facendole vivere la favola che lei aspettava da tanto?
Purtroppo, niente è come sembra.

Premetto che non conoscevo l’autrice ed è stata una piacevole sorpresa.

Lo stile attento e semplice al contempo donano al romanzo un tocco unico e credo ineguagliabile.

I personaggi mostrano spessore psicologico e umano, senza cadere nel melodramma. Ma andiamo per gradi.

Joy, la protagonista del romanzo, è una giovane donna sensibile, romantica e creativa. Osserva il mondo attraverso l’obiettivo della Reflex, immortalando frammenti di infinito. La natura ed i paesaggi urbani prendono nuova vita e cambiano forma grazie ai filtri della sua mente. Un dono che và di pari passo con i sentimenti. E quando il micromondo cambia, anche le fotografie variano. Come in un caleidoscopio. Cuore, mente e anima sono unite in un flusso creativo continuo e mutevole. L’autrice descrive magistralmente le peculiarità, difficoltà e meraviglia dell’arte contemporanea. Molte volte sottovalutata ed altre snaturata. Il progresso offre più possibile come del resto le toglie. Do ut des.

Renée, la migliore amica di Joy è l’altro lato della stessa medaglia. Istintiva, naturale e disincantata. In apparenza il contrario della protagonista, in realtà, pagina dopo pagina scopriamo che sono anime affini. La vita le ha fatte incontrare per completarsi. Del resto gli amici sono la famiglia che scegliamo. Anche perchè la famiglia naturale, di origine di Joy è particolare, a tratti insidiosa. I genitori sono separati e non le hanno mai negato soldi, ma l`affetto. Lei crescendo ha fatto pace con il passato, anche se forse, a livello inconscio ne trascina le conseguenze in rapporti amorosi sterili e scontati.
Come il fidanzamento con Nathan, giovane manager di successo con cui ha fissato la data del matrimonio, nonostante da molto tempo sembrino una coppia di coniugi annoiati. Anche se viaggiano e si divertono. Il confronto, dialogo e condivisione sono ingredienti che mancano nella loro ricetta pre matrimoniale. Che verrà travolta da uno scandalo ed il consequenziale assestamento post uragano. Joy ne uscirà a pezzi, che non sarà facile ricomporre. Tempo e pazienza saranno i nuovi compagni della ragazza.

 

Una trama coinvolgente ed a tratti s_convolgente che trascina il lettore in un viaggio unico, in grado di far alternare sorrisi e stranimenti. Quando i protagonisti prendono decisioni opinabili. Come una pellicola in grado di far sognare e sperare .

Il mio voto è

 

 

 

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: