recensioni,  review party,  romance m/m

Review party, “Dimmi chi sei”

 

Buongiorno readers,

Quest`oggi il blog partecipa al Review party del romance, “Dimmi chi sei” di G.Assennato.  Ringraziando organizzazione e autrice per copia del romanzo e materiale fornito, è il momento della cover e trama.

Antonio è anziano e ha bisogno di liberarsi dal grande problema che ha in casa e che gli rende deprimente la vita; per questo, con molte titubanze, decide di recarsi in un centro di ascolto e lì, dopo vari tentennamenti, inizia a raccontare la sua storia.
Con le sue parole gli anni scorrono, seduta dopo seduta, a partire dal 1961 fino a raggiungere il presente. Il libro è articolato in pianti temporali diversi; le vicende così fondamentali nella vita di Antonio non sono quindi raccontate, ma i vari momenti sono vissuti in diretta.
Conosciamo quindi nuovamente Antonio, con il candore e l’innocenza dei suoi sedici anni, incontriamo Pietro, un diciottenne spavaldo e pronto alla vita, e infine Filippo, un ragazzo di oggi che con la sua amicizia sincera contribuirà a far conquistare equilibrio e una certa serenità ad Antonio.
È il racconto di una vita vissuta tra momenti bui e tanta luce che si concluderà ai giorni nostri, con un evento atteso da sempre, qualcosa che è sempre sembrato irraggiungibile ma che alla fine si realizzerà e coronerà una storia d’amore unica.

 

Quando ci è stato proposto di partecipare a questo nuovo review party, abbiamo accettato con entusiasmo. Considerato la bellezza del libro precedente dell’autore, “Sapessi Luca”, che avevamo amato.

Recensione

E non abbiamo sbagliato.

L`autore ha creato una nuova storia unica ed appassionante.

Passato e presente si intrecciano nelle vite di Antonio e Pietro. Nati nel profondo sud, realtà chiusa, forte e difficile nellone scorso secolo. Sopratutto per un ragazzo timido ed introverso come Antonio.

Il loro incontro è casuale e vitale. Insieme scopriranno i tumulti del cuore e la cattiveria delle persone. Che lascerà in loro ferite indelebili.

Pensieri, paure e speranze vengono narrate con semplicità e eleganza.

Lo stile dell’autore è sempre piacevole, scorrevole ed accattivante.

I personaggi ben descritti ed il loro rapporto trasuda dalle pagine, senza scadere nell`erotico. È un amore antico, dove bastava tenersi per mano per completarsi.

I due spazi temporali si intrecciano magistralmente.

Il sud, la violenza ed il viaggio verso la speranza:il nord. Libero, ricco e sconosciuto. Pari al sogno americano.

Antonio e Pietro cresceranno insieme, diventeranno uomini felici rispettando il buon costume sociale.

Lavoro e coppia saranno le loro chiavi della felicità. Sino all’arrivo dell’Alzheimer. Un compagno di viaggio indesiderato e spietato.

Cure, attenzioni e amarezza si sostituiranno alle gioie, anche se il passato sarà sempre presente per dar conforto e coraggio.

E sarà condiviso anche con un nuovo amico, Filippo.

Un trio improbabile che lotta per rimanere a galla. Generazioni a confronto.

Un libro dolce, intenso e magico.

Scandito dal passare del tempo ed il mutare del corpo e situazioni.

Sino al finale inaspettato ed amaro.

La vita può essere difficile, ma non impossibile.

 

 

Il mio voto é:

 

8 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: