recensione,  review party,  sofia

Review party, “Se potessi ti cancellerei”

Buongiorno readers,

Quest`oggi il blog partecipa al Review party del romance, “se potessi ti cancellerei” di Francesca Baldacci. Ringraziando organizzazione e autrice per copia del romanzo e materiale fornito, è il momento della cover e trama.

Sinossi:

Virginia Morelli, Ginny per gli amici, alias “Miss Sorriso”, è da decenni la scrittrice italiana di romanzi rosa più amata dal grande pubblico. Stefano De Foschi, alias “lo Squalo”, critico televisivo molto quotato e seguito, è tra i suoi detrattori numero uno: non perde occasione per stroncare con crudeltà tutti i suoi romanzi. Tanta acredine, però, nasconde qualcosa: Ginny e Stefano sono stati compagni di scuola al liceo, tra i due c’è stata una storia d’amore e odio che è rimasta loro nel cuore, malgrado entrambi siano sentimentalmente impegnati.
Il set del programma “Nero Shocking”, condotto da Stefano, li vedrà di nuovo faccia a faccia, riattizzando un fuoco mai spento e il ricordo dell’estate nel villaggio turistico di Lignano Sabbiadoro, che li ha visti adolescenti insieme, li riporterà a sognare.

 

Un libro diverso, con protagonisti adulti.

Un romance che Alycia aveva già letto e recensito per il nostro blog. Sofia ha deciso di dedicarsi a questa nuova avventura, incuriosita dalla sinossi. Era certa di fare un salto temporale, come quando da bambini vedevamo commedie e serie tv ambientate negli anni dei nostri genitori. Internet non esisteva, i juke box cantavano dalla mattina alla sera, il bar era il punto di ritrovo delle comitive. Tempi passatoi che la nuova classe under40 ha vissuto un pochino. Per poi essere catapultata in rete e, social e cellulari. Generazione 2.0 e consequenziali.

Virginia e Stefano, i protagonisti, si conoscono sin dall’infanzia, e si amano da sempre. In segreto.

Una storia fresca pulita e scorrevole dai dialoghi frizzanti. Sopratutto nei battibecchi divertenti ed irriverenti.

L’autrice dimostra nuovamente la sua bravura nel descrivere pensieri e sentimenti con uno stile unico ed accattivante.

Tra flash back e presente la storia si snoda agevolmente anche se il racconto è in terza persona. Sia i personaggi principale che i secondari sono vividi e con spessore psicologico. Che si manifesta sopratutto verso un piccolo mistero che li coinvolgerà.

Il mio voto è

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: