blog tour,  recensione,  review party

Review party e Blog tour di “The Mistress-quando il cuore è celato da un corpetto di pelle nera”

Buongiorno reader,   oggi abbiamo il grandissimo piacere di partecipare al Review party dedicato al romanzo  “The Mistress-quando il cuore è celato da un corpetto di pelle nera” di Penelope White.

Autrice che ringraziamo insieme all’organizzazione per questo blog tour e review party.
 Iniziamo……….
Titolo: The MISTRESS-quando il cuore è celato da un corpetto di pelle nera-
Autore: Penelope White
Editore: Self Publishing
Genere: BDSM erotic romance
Ebook: 2,99€
Cartaceo disponibile
Data di uscita: 12 luglio

Sinossi:
Salve a tutti, io mi chiamo Angela e questo che state per leggere è tutto il mio mondo.
Niente fronzoli, niente favolette e brutti rospi da baciare, che poi si trasformeranno in principi; non troverete nulla di tutto questo nella mia vita!
Qui non c’è nessun lieto fine ad aspettare il buono della storia; perché qui, nella MIA storia, non c’è nessun buono. Ci sono solo io, la Cattiva, colei che controlla, colei che esercita potere, colei che punisce, se necessario. E non ci sarà nessun bravo ragazzo a farmi cambiare idea, nessun cavaliere a trarmi in salvo, perché, stavolta, il buono non esiste!
Allora vi chiedo: cosa succederebbe se, in una stessa storia, ci fossero due cattivi? Se nessuno intervenisse a portare un fottutissimo lieto fine a tutto quanto?
Beh, potrete scoprirlo tra queste pagine, se vorrete.
Perché io mi chiamo Angela ma vi assicuro che di angelico, di puro, di divino, in me, non è rimasto altro che il nome.
Io sono Angela e sono una Padrona, sono una Mistress!

 

 

 

 

 

Premetto che sono stata inizialmente stregata dalla sinossi e poi dalla dedica del libro, un inno alla diversità intesa come libertà, perchè ogni libro porta con sè un cambiamento. Personalmente lo ho trovato di buon auspicio, forse perchè considero ogni lettura al pari di un nuovo viaggio, fantasioso ed a volte introspettivo. Come ho già accennato in altri articoli, credo nella libro terapia.

Sono convinta che attraverso la lettura di un testo e la condivisione, con il libroterapeuta o con un gruppo di lettura,  si possa beneficiare di un vero e proprio percorso psicoterapico.  Le radici della libroterapia affondano nell’antica Grecia, Aristotele credeva che la letteratura avesse effetti di guarigione. Per questo amo leggere e scrivere, ritengo che un libro possa essere un bene condiviso e di beneficio per l’animo.

Ed  il caso del nuovo romance di Penelope White.

Unlibro che diventa“un altro luogo” , pagina dopo pagina la condivisione tra lettore e autore è totale, attraverso il ruolo chiave dei personaggi. Si riesce a vivere un altrove dove poter essere qualcun altro, Angela diventa una specie di alter ego del lato oscuro di ognuno. Disinibita, Sicura, la padrona delle situazioni e se stessa.

Una mistress.

Termine che già nell’antica Roma indicava una dominatrice: una donna che gioca all’interno della stessa società, un ruolo particolarmente autoritario e dittatoriale. Quindi tutte le donne che imponevano con forza il proprio volere.

Nell’immaginario comune, la parola-mistress-, rappresenta  una donna vestita con abiti in pelle o latex di colore nero, che indossa scarpe o stivali rigorosamente a tacco alto e impugna un frustino, delle manette o degli altri giocattoli con i quali dominare sessualmente il proprio partner. Una specie di Catwoman superiore al suo slave, schiavo, che viene sottomesso volontariamente.

Angela, protagonista del libro, è una donna determinata nella vita privata e quella lavorativa. Agguerrita, consapevole e determinata. Viene da una famiglia patriarcale che le ha instillato il senso del dovere e del successo. Nonostate abbia preso le distane dall’esempio del padre, apparentemente. La sua vita non ammette distrazioni o legami, tranne le sessioni con lo slave del momento.

…”Sono una Mistress, è vero; sono una donna autoritaria e battagliera, non lo nego;potrei definirmi una sadica, ma non tratto mai le persone in malo modo, non se sono sempre state cordiali e gentili con me!”

Una vita organizzata e perfetta, in apparenza. L’incontro inaspettato con un uomo, potrebbe rimescolare le carte vitali.

…..”MAI in tutta la mia vita mi era capitato di eccitarmi mentre, inerme, vengo guardata da un uomo!Mai, sino a poco fa”.

La vita a volte può tirare colpi inaspettati, ribaltare le situazioni. L’autrice descrive magistralmente i cambi di scena, stati d’animo della protagonista, mentre la trama scorre veloce tra le pagine, rapendo il lettore.

Un incontro prevede nuove sensazioni e scene. Mister Serra sarà il famoso Mister Big per la bella signora Covetti?

I personaggi sono ben descritti, il lato psicologico presente, la trama regge benissimo tra colpi di scena, bussiness man e cene di beneficenza che sono gli ingredienti aggiuntivi di questa ricetta vincente dai tratti bdsm e romance.

Il finale è scoppiettante e memorabile.

Complimenti all’autrice!

Il mio voto è

 

      Penelope White. “La mia è una storia abbastanza particolare perché non sono mai stata una patita della lettura, anzi, odiavo tenere un libro tra le mani. Ma quando, qualche anno fa, mi è capitato, per caso, After, di Anna Todd, non ho più smesso di leggere e il mio amore per questo genere è come esploso all’improvviso, travolgendomi completamente! Oggi sono io che scrivo, nonostante non abbia mai smesso di leggere; cerco di riportare qualcosa di me in ogni pagina; cerco di trasmette emozioni, almeno la metà di quelle che provo io quando batto i polpastrelli sui tasti della mia tastiera! Mia sorella mi ha chiesto tante volte il perché io abbi iniziato a scrivere e, inizialmente, non sapevo mai bene cosa rispondere. Vi è mai capitato di leggere una storia e non essere completamente d’accordo con l’evolversi del racconto? Con le decisioni prese dai personaggi? Ecco, diciamo che ho cominciato proprio così: volevo avere la possibilità, almeno per una volta, di creare io una storia e decidere io l’evolversi degli eventi! Non so se mi sia riuscito appieno, ma so solo che mi sento bene quando la fantasia prende forma su quel foglio bianco di word.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: