faby,  Literary Romance edizione,  recensione,  regency,  review party

Review party,”La stagione dei narcisi “

 La stagione dei narcisi 
 Scarlett Douglas Scott 
Regency 
PubMe (Literary Romance) 
 13 giugno 2019 
 Cartaceo/e-Book 
 203 

 

Sinossi:

Italia, 1819. Sofia Arisi, figlia di mercanti italiani della borghesia milanese e promettente pittrice, a causa delle sue idee politiche è costretta insieme alla madre Maddalena a lasciare l’Italia e l’uomo che ama, di cui non riesce a ottenere notizie da molto tempo. Considerata una sovversiva, accusata di partecipare ai moti rivoluzionari e braccata dalla Polizia Austriaca, fugge in Inghilterra con sua madre sotto falsa identità. Il fortunato incontro con un’artista, Vera Martin, la porterà a conoscere il Barone Brecon che la invita a soggiornare nel suo castello in Galles per dipingere il ritratto della sorella Betrys. Maddalena vede finalmente spianata la strada per il successo economico, ma non contenta concorda con il Conte Mersey, amico di Brecon, un matrimonio di convenienza con la figlia. Costretta a obbedire e intrappolata dalle troppe menzogne, Sofia si troverà a un bivio: accettare un matrimonio senza amore o rivelare la sua vera identità? Una rivelazione che la porterebbe a perdere tutto proprio quando dal passato ritorna l’ombra di un nemico che non ha mai smesso di cercarla dopo la fuga da Ventimiglia.»

 

 

Un regency ambientato principalmente in Italia. Sentimenti, speranze, frammenti della nostra società .

La mia premessa non vuole essere campanellista ma un punto a favore, a mio parere per l’autrice.

Lo stile realistico ed incalzante offre uno spaccato psicologico e sociale spettacolare.

Sia dell’Italia dei moti carbonari che l’Inghilterra della Reggenza.

L’amore prende forma.

Sia quello tra madre e figlia, che di coppia e verso il paese di origine e dove si vive.

Gli ideali risorgimentali uniscono Sofia e Maddalena  Arisi, madre e figlia costrette ad abbandonare l`amata Milano, centro nevralgico del Regno Lombardo/Veneto.

Capitale della  lotta contro gli austriaci..

Mio amato cuore, mi mancate immensamente. Mi mancate come  l’aria che respiro, mi sembra di soffocare in questo posto così estraneo a me..

Mi mancano Milano, la vita,la cultura, la gente che frequentavo insieme a voi.

E voi… non so dove siate in questo momento.  Mia madre sostiene che siete  stato arrestato e condotto allo Spielberg. Non le credo, non voglio crederle!

Le donne cambiano identità e passando dalla Francia, arrivano in Inghilterra. Sofia ha nostalgia della vecchia vita e del fidanzato di cui ha perso le tracce.

Scrive lettere di amore e speranza, che la madre le proibisce di spedire.

Al contrario la sprona a ricominciare. Dimenticare.

L’amore si intreccia agli ideali e prende forma tra le pagine che scorrono veloci.

La trama avvincente rapisce il lettore che viaggia insieme alle protagoniste tra la buona società italiana e inglese.

I personaggi sono forti e Sofia cresce insieme alla storia. Da ragazza sognatrice diventa donna consapevole e realista. Senza perdere la magia dell’arte.

Maddalena segue la figlia con attenzione, lasciandole i suoi tempi e spazi.

Un rapporto puro e necessario per ambedue, così simili eppur diverse.

Il lato psicologico è presente e ben scritto.

 

Il mio voto è

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: