interviste

Intervista librosa con Tiziana Iaccarino

 

Buongiorno readers, in questa domenica uggiosa vogliamo presentarvi Tiziana Iaccarino.

 

Autrice che adoriamo e che ha da poco pubblicato il suo nuovo romance, “James”.

 

Link

La abbiano intervistata per voi:

 

Intervista librosa con Tiziana Iaccarino

 

Ciao, vuoi presentarti ai nostri lettori?

Ciao a tutti!
Sono molto contenta e grata per questa intervista perché ho occasione di presentarmi. Scrivo da ragazzina, ma ho sempre affiancato a questa altre passioni, tutte inerenti all’arte e alla cultura. Da bambina mi si chiedeva di studiare le lingue, di cantare, di appassionarmi all’arte, di imparare a suonare il pianoforte, ma ho sempre seguito il mio istinto e questo mi ha portato su due binari: il disegno e la scrittura.
Non riesco neanche a immaginare la mia vita senza creare qualcosa di artisticamente bello o stimolante per l’animo.

Blogger, scrittrice e lettrice… un ruolo secondo l’occasione?

Sì, in tutti questi anni ho maturato esperienze diverse. Ho avuto modo di appassionarmi alla lettura dei romanzi rosa e di assistere e aiutare anche altre autrici, ma anche di aggiornarmi sul mondo dell’editoria, di reinventarmi, di sperimentare percorsi diversi, di muovermi in più direzioni.

Come nasce il tuo rapporto con la lettura?

Nasce da lontano, infatti uno dei libri che mi ha più affascinato da bambina è stato “Il mago di Oz”, poi “Piccole donne”, “Piccole donne crescono”, mi sentivo appartenere già a un mondo fatato. È necessario, a volte, costruire una corazza per difendersi dalle brutture della civiltà odierna e rifugiarsi nel proprio luogo ideale, tra le cose e le persone che si amano.

Hai un genere o un autore preferito?

Il genere rosa, anche se mi piace molto anche il chick lit.
Adoro Sophie Kinsella tra le autrici straniere (ho avuto anche la fortuna di conoscerla in Inghilterra) e Anna Premoli tra quelle italiane (in questo caso ho potuto intervistarla per il mio blog).

E…la scrittura? Quando è iniziata questa avventura?

Con la scrittura è nato tutto per caso: avevo bisogno di scrivere nero su bianco le mie emozioni, i miei sentimenti, la me più intima negli anni dell’adolescenza. È stato un processo quasi automatico verso la crescita che poi, nel tempo, è diventato qualcosa di più bello e importante.

Lettura e scrittura vanno di pari passo nella tua vita o dipende dal momento?

Io direi che dipende dal momento, ma per scrivere bene, dico sempre sia necessario leggere tanto. Leggere sempre.

Il blogging

Mi piace molto. Negli anni ho avuto modo di parlare di tantissimi scrittori. Ho avuto diversi blog e tanta voglia di sostenere chi, come me, aveva un sogno. Sono orgogliosa di tutto il lavoro che ho fatto e del pensiero di essere stata utile, nel mio piccolo, a qualcuno che ho visto crescere e raggiungere begli obiettivi.

James, il tuo ultimo romance, come nasce?

James nasce da un sogno.
Ho sognato il vero James. Strano a dirsi, ma è così. Ci ho ripensato spesso in questi anni e mi sono detta che non ci sarebbe stato niente di più magico di una storia che ne parlasse ancora dopo l’opera “Con il cuore in subbuglio”.

Come è stata la sua stesura?

Dopo un periodo di stasi con la scrittura, le parole sono arrivate di getto. Credo che James abbia un potere magico su di me.

Il protagonista?

Esiste. Dico solo questo.

Le sue donne?

Non esistono realmente, ma ciascuna incarna un aspetto delle mie fantasie femminili.

Questo libro è strettamente legato a “Con il cuore in subbuglio”, edito anni fa. Quale fil rouge li lega?

La voglia di parlare ancora di lui, di fargli raccontare persino in prima persona della sua vita.

Che risposta ti auguri di avere da parte del pubblico?

Spero che al pubblico arrivi il messaggio del “mai arrendersi innanzi alle difficoltà”. James ne è una prova.

E quale stai avendo?

Tante opinioni positive. Sono contenta.

Se tu dovessi essere un libro, quale saresti?

Bella domanda.
Ho adorato “I promessi sposi”. Non so quante volte l’ho letto.

Grazie infinite!

 

 

Ringraziamo Tiziana per la sua disponibilità e simpatia. Augurandole un grande in bocca al lupo per il nuovo libro!

 

Un libro unico che a breve recensiremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: