Segnalazione,”Black Angel, l’inizio”

Titolo: Black Angel, l’inizio
Autore: Samantha Barbruni
Editore: Self publishing
Genere: 
fantasy/romance 
Data uscita: 16 settembre
Pagine: 383 ebook – 420 cartaceo
Prezzo ebook: 6,99€  su Kobo, Ibs, Feltrinelli, Mondadori.

Prezzo cartaceo: 22,99 €  scontato su Amazon, Mondadori store, Ibs.

SINOSSI:

Stephany non avrebbe mai immaginato un cambiamento così drastico della sua vita: più presenze, seduttrici ma ingannevoli, aleggiano su di lei, introducendola a numerose insidie e segreti. Questi esseri, schierati in due fazioni avverse, sono implicati in una battaglia lunga secoli. La più tetra fra le due, seppur a prima vista la più numerosa e avvantaggiata, sembra essere la più vacillante; i suoi componenti sono uniti a forza, per un fine comune; la vendetta; ma quest’ultima oltre ad unirli per ragioni differenti li spinge a rivaleggiare, ricattare e raggirare i propri compagni. Questi mezzi dovrebbero essere usati solamente contro i loro veri nemici. Dunque perché tutto quest’odio? La risposta risiede nel passato, qualcosa che non si può dimenticare e perdonare dà vita a queste rivalità… Ma Stephany cosa c’entra con tutto questo? Perché sembra l’unico punto in comune fra le due fazioni apparentemente così diverse? Perché mai queste creature sembrano interessate a lei? Che vogliano servirsi della giovane per un qualche sconosciuto motivo? E perché, seppur in intensità differenti, lei sembra esser attratta da loro? Due presenze sembrano rivaleggiarsi, più delle altre, le attenzioni della fanciulla, ma solo l’essere più potente ed astuto, il più travolgente di tutti, sembra incarnare il vero punto debole della ragazza, seppur per ora farà parte marginalmente della sua vita.
Estratto: incipit romanzo
“Caro diario, lo so che non ti ho mai aggiornato fin da quando mio padre ti aveva donato a me, per i miei nove anni, ma ora, dopo un anno dall’accaduto, che è stato la causa scatenante del mio profondo cambiamento, rendendomi più conscia delle mie capacità e di chi fossi, solo ora, ho sentito il bisogno di confidarmi a te…
…Allora avevo ancora vent’anni, il mio compleanno seppur vicino sembrava lontanissimo, ma quel giorno, che all’apparenza era uno come un altro, mi ritrovai sotto la porta, una strana lettera, su di essa non vi era il mandante, ma vi era scritto, in una calligrafia elegante: «Bimba smarrita senza pace… non essere disperata… hai vagato a lungo, dilaniata… cercando costantemente la mia guida… sei stata fin troppo tempo lontana da me… ma è giunta l’ora di un ricongiungimento… ci rivedremo molto pre sto!».

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: