recensione,  review party

Review party, “un amore proibito, le origini”di Daniela Tess.

Buongiorno reader,

è con piacere che oggi ospitiamo il review party  di “un amore proibito, le origini”di Daniela Tess.

Ringraziamo l’organizzazione del review e gli autori per la lettura e la partecipazione.

GENERE:romance, storico
DATA DI USCITA: 1 agosto 2018

Origini (trilogia, vol.1) di Daniela Tess

Sinossi:

Alyce, secondogenita del conte di Rochford, è una giovane donna di una bellezza assoluta e perfetta, molto dolce, generosa ed attenta alle esigenze degli altri. Benché sia stata educata secondo i rigidi dettami della nobiltà inglese, è molto determinata e nasconde un’indole ribelle capace di non assecondare i desideri paterni, ma di combattere per realizzare il suo sogno d’amore.
Lucas, moro ed attraente, è uno stalliere che ha vissuto una vita di stenti e privazioni tanto da diventare duro e cinico.
Di poche parole, non crede nell’amore, ha un’aria tenebrosa ed è circondato da un’aura di pericolo.

Il primo volume di questa trilogia è stato per me una scoperta inaspettata, che mi ha rapita.

Dopo aver aderito al review party per il terzo volume(che uscirà quest’anno), ho scaricato i volumi precedenti.

La serie nasce  come racconto a puntate in una community, “Un amore proibito” è diventato ben presto un appuntamento fisso di migliaia di lettrici e lettori con circa 5565 commenti e oltre 119500 visite solo per il primo capitolo.

Non conoscevo l’autrice ed è stata una piacevole scoperta.

La lettura è stata densa, veloce ed a tratti struggente.

Le emozioni cavalcavano con i protagonisti, tra foreste e castelli.

Una favola moderna che mi ha incollato alle sue pagine. Rapendomi, inesorabilmente.

Lo stile dell’autrice è fluido, descrittivo ed appassionante.

I personaggi sono vividi, ben descritti fisicamente, moralmente e psicologicamente.

Tutte le interazioni sono studiate ed accurate.

Nulla è lasciato al caso.

Un viaggio nel tempo nella Londra del romanticismo, 1800.

Epoca dove la città era in grande espansione come il divario sociale tra ricchi e poveri(la vita di quest’ultimi è stata descritta magistralmente da Charles Dickens nel romanzo Oliver Twist).

L’apparenza era importante come l’apparire. I matrimoni combinati e gli scandali quotidiani.

Alyce è la secondogenita del conte di Rochford e vittima di uno scandalo che la ha portata lontana da casa per tre lunghi anni. Ha molto viaggiato ed imparato su se stessa ed il mondo, la cicatrice si è rimarginata ma non del tutto guarita.

La ragazza che è partita verso l’ignoto è diventata donna.

Il suo ritorno alla casa paterna quindi sarà tutt’altro che semplice.

Sopratutto considerando la promessa estortale dal padre: quando fosse tornata, avrebbe acconsentito alla prima buona proposta di matrimonio che avrebbe ricevuto.

Un grande pegno, dovuto, per lo scandalo involontario che all’epoca colpì la  famiglia.

Infrangendo i dogmi di onore e tradizione.

Pensieri e preoccupazioni della protagonista, descritti magistralmente, scompaiono quando si perde tra i box dei cavalli.

Sua grande passione.

Un giorno, inavvertitamente, i suoi occhi si incatenano ad uno sguardo fiero e magnetico, Lucas Smith.

Nuovo stalliere e uomo senza dote e passato.

Un figlio illegittimo che vive di stenti e rancore verso i ricchi.

Giorno e notte, luce e ombra… potranno mai incontrarsi ed amarsi?

Lei una duchessa, lui uno stalliere.

Un clichè? forse.

Diverso dagli altri per il modo in cui è descritto il rapporto, una altalena di sogni e speranze.

Alyce è l’incarnazione della forza femminile.

Decisa, orgogliosa ed al contempo dolce e passionale.

Il suo cuore batte solo per uno che le ha rapito anche corpo ed anima.

Lucas è sicuro di sè, battagliero e fiero.

Non ha mai ceduto nella sua vita e solo Alyce lo ha fatto traballare. Quasi svelare se stesso.

La battaglia è iniziata….

Il mio voto è

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: