Recensione,”Edenya” di Laura Rizzoglio

 

Titolo:  Edenya

Autrice:  Laura Rizzoglio‎

Genere: Urban Fantasy

Link

Prezzo: Copertina flessibile € 14,99; E-book € 3,99.

Editore: Lettere Animate

E se gli angeli esistessero veramente, ma non fossero quegli esseri alati che il nostro immaginario collettivo ci ha sempre fatto credere?
Due mondi legati indissolubilmente da secoli, un paradiso che pare tale, ma nasconde in fondo crudeltà, amori proibiti e divinità assetate di sangue e potere. Due ragazze troveranno in loro stesse e nella loro amicizia la forza per perdonare e combattere il male, scoprendo infine un segreto che le porterà alla vittoria.

 

 

Premessa

 

Prima di entrare nel vivo della recensione, anticipo che ho amato la trama e lo stile di questo libro. I personaggi sono ben descritti e vividi. La trama è complessa e non artificiosa. Per me la seconda parte è stata piacevole e veloce, un po’ meno l’ inizio. Forse perché solitamente leggo sui mezzi  pubblici o prima di dormire ma con edenya, inizialmente ci vuole attenzione. Quindi lo ho lasciato e ripreso durante lo stacco natalizio. A parte questo, lo ho adorato. La storia e la struttura rispecchiano impegno e cura che trasudano anche nello stile narrativo.

 

Edenya è un non luogo, a metà tra la terra ed un altrove.

Il regno(a cui si accede da un portale) è abitato da cherubini e governato dall’antica stirpe dei Serafini.

Le loro leggi sono severe ed inviolabili.

Prima legge e anche logicamente la più importante: nessuno della loro stirpe avrebbe dovuto mai unirsi con un umano e rivelare in alcun modo la loro esistenza. Ne conseguiva che, in nessun modo, si poteva procreare un essere dal sangue misto dei due popoli. Tale creatura sarebbe stata considerata un abominio, perché concepita in un mondo impuro come la Terra e senza possibilità di redenzione. L’infrazione di questa legge avrebbe comportato una variazione alla terza legge: l’umano testimone e la creatura nata da tale rapporto sarebbero dovuti essere soppressi. Purtroppo, solo questo atto deplorevole avrebbe potuto salvaguardare la stessa sopravvivenza di Edenya.”

 

Il libro mi ha riportato sin dal titolo all’Eden ed a Dante. Una storia fantasiosa e ben strutturata, dove vengono mixate originalità ed elementi di altri fantasy .

Vendetta, amore e bramosia di potere avvicinano le creature “celesti” ai terrestri.

Perché ogni dimensione può presentare luci ed ombre, avere guerre tra bene e male. Forze interdipendenti che hanno origine reciproca, l’uno non può esistere senza l’altro.

Yin e Yang.

La scrittura scorrevole dell’autrice regala freschezza alla struttura che inizialmente è dettagliata ed esplicativa. Un preambolo, probabilmente necessario, macchinoso e un po’ farraginoso a mio avviso.

Più volte mi sono persa per poi correre veloce nella seconda parte che tra un avventura ed un colpo di scena, regala azione e sogno al lettore. Che sarà rapito dal mondo creato da Laura Rizzoglio e le poesie che lo accompagnano.

Un romanzo di esordio scoppiettante.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: