Review party,”buon compleanno” di Sara Pelizzari

TITOLO: Buon compleanno
AUTORE: Sara Pelizzari
GENERE: Romance
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 24 gennaio 2020
PAGINE: 168
FORMATO: ebook – cartaceo
PREZZO: 1,99€ – 12,00€

 

SINOSSI

“Scrivo da sempre, amo imprimere su carta ciò che sento; inizialmente lo facevo solo per me stessa, è stato un modo per allontanare l’ansia, per sconfiggere la paura. Scrivevo a ruota libera frasi e pensieri, cercando in questo modo di esternare i miei sentimenti. Poi ho deciso di provare a realizzare il mio sogno e sono felice di esserci riuscita; amo i libri, adoro leggerli per evadere dalla realtà e abitare ogni volta una nuova vita, adoro scriverli perché mi permettono di emozionare ed emozionarmi.
Non pensavo di farcela, quando mi sono lanciata in questo progetto ero titubante e incerta, ma sapevo anche che dovevo dare voce alle emozioni. Dopo tanti anni, tanti Buon compleanno senza risposta, ho sentito che era giunto il momento di abbattere quel muro di silenzio e indifferenza che è tanto fragile quanto indistruttibile…”

 

 

 

È alle pagine bianche che si affidano pensieri profondi, ricordi dolorosi, segreti inconfessabili e racchiuderli in un libro è un modo per esternare emozioni personali che nessuno conosce, ma che hanno bisogno di essere raccontate.
Ciò che unisce e divide Martina e Christian è il confine indefinito tra amicizia e amore. Rispettarlo o lasciarsi andare equivale a camminare in equilibrio precario su quella linea immaginaria, tra la voglia di rischiare e la paura di rovinare tutto.
Eppure, anni dopo, può davvero bastare scrivere la parola “fine” per dimenticare un sentimento così profondo e mai davvero archiviato?

 

 

 

 

Donna 2020.

Ruolo poliedrico e a tratti complicato.

Come la protagonista del nuovo libro di Sara Pellizzari.

Camilla è determinata, ex moglie e lavoratrice. Single e mamma di due gemellini che hanno lei e la sua famiglia su cui contare. Il papà si è ritirato, ha rinunciato alla famiglia.

Quadro simile a molte altre famiglie.

Spaccato dell’odierna società.

Dove ci sono monogenitori supportati da zie e nonni.

Adulti che sono anche professionisti.

Mille responsabilità e poco tempo.

Soprattutto per sé.

Il romanzo racconta la storia di una donna che ricopre più ruoli ed adempie a molte situazioni. Con forza e fatica.

Mentre le pagine correvano veloci, ho ripensato alla canzone di Vecchioni, “Non dico tutte: me ne basterebbe solo una…..
Tanti auguri alle altre di più fortuna…..
Voglio una donna, mi basta che non legga Freud…..Dammi una donna così che l’assicuro ai “Lloyd”..… mentre la cronaca si è riempita di omicidi in rosa…in poche ore.

Leggere questo romance in un momento così particolare mi ha portato a riflettere. La scrittura coinvolgente dell’autrice e le vicende di Camilla sono state per me una sorta di viaggio come Alice nello specchio.

Società, donne e sentimenti. Amore ed amicizia. Camilla anche se è stata delusa, spezzata ed umiliata, si affeziona ad Alessandro. Bello, intelleggente e sensibile, il suo migliore amico.

Dove finisce l’ amicizia ed inizia l’amore?

 

 

 

 

 

Un libro nel libro narrato dalla protagonista che crea un diario di bordo in cui ognuno si può ritrovare.

Riflesso della realtà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: