Review party,”Guardo l’inferno per amarti ” di Elena Lombardi

Titolo: Guardo l’inferno per amarti
Autore: Elena Lombardi
Editore: Self-publishing
Genere: Romance
Formato: digitale (euro 0,99)

E se ci si innamora della persona giusta ma nel momento sbagliato? Se qualcun altro mischia le carte del tuo destino, sconvolgendo la tua vita? Una mattinata qualunque a Madrid che cambia la vita di molte persone. Due donne che si incontrano. Un disastro dietro l’altro che le porta al distacco. Un uomo disposto a tutto, pur di salvare la sua compagna. Un errore fatale che porta Annalisa e Rafael a scontrarsi accidentalmente su un maledetto treno in fiamme che sbilancia tutto, vita contro morte, religione contro follia. E l’amore? A volte per amare bisogna guardare l’inferno con i propri occhi. A volte per amare, è necessario vivere. Lasciarsi andare e lasciare andare. L’amore è anche questo, ma sopra ogni cosa è amare in due, nello stesso istante. Le fiamme della passione però spesso confondono, annebbiano, allontanano e riavvicinano ancora e ancora. Magari quando tutto è perduto, quando sembra ormai troppo tardi per ricominciare…

“L’INFERNO NON ERA LA STRAGE SUL TRENO. L’INFERNO ERA L’AMORE”..

 

Un libro dolce ed amaro che ho incontrato dopo l’ organizzazione del review party. Ed ho provato a proporre comunque la nostra partecipazione. Incuriosita dalla trama e dall’autrice, conosciuta con “quando non sarò più tua”. Ringraziamo anticipatamente l’ organizzazione e…

Iniziamo…..

Amare totalmente.

Imperfezioni  che diventano unicità.

Condivisione e speranza.

Rafael e Chiara.

Una coppia giovane ed innamorata, spensierata.

Vivono a Madrid ed una mattina come molte si salutano prima di uscire per andare al lavoro. Ignari del destino.

Chiara corre a prendere il treno, Rafael progetta la proposta di matrimonio che vorrebbe dedicarle quella sera.

Sogni e speranze viaggiano veloci infrangendosi tra i vetri rotti e il frastuono  improvviso di alcune  esplosioni..

Paura, sangue..

divisione di razze e religione.

Oriente ed Occidente.

Un attentato.

Morti ed incredulità.

Rafael lavora nella protezione civile, fruga tra i detriti in cerca della vita. Intravede un viso familiare e lo stringe a sé, allontandosi dalla devastazione.

Respiri e sollievo svaniscono negli occhi verdi della sconosciuta che ha salvato.

Non è Chiara. Le somiglia ma non è lei…

Incredulità, sensi di colpa, molte le sensazioni dell’uomo che è diviso tra l’amore e la frustazione.

Lo stile dell’autrice dipinge una storia unica ed emozionante dove ogni capitolo è una pennellata di colore. Chiaro e scuro si alternano agevolmente regalando al lettore riflessioni, emozioni e consapevolezza.

La vita è un attimo e può cambiare in un attimo…

 

 

Sofia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: