SEMrush

Intervista con Simona Busto, autrice di “Voglio amarti”

Buongiorno readers, oggi festeggiamo due mesi di pubblicazione di”Voglio amarti”di Simona Busto e conosceremo meglio l’autrice.

Buona lettura!

Titolo: Voglio amarti
Autore: Simona Busto
Data di uscita: 14/07/2019
Brand editoriale: Reading With Joy
Serie: autoconclusivo
Pagine: 119
Link d’acquisto:

Trama:


Se fossi più giovane mi vedrebbe in maniera diversa. Se fossi più giovane potrei lasciare che il nostro rapporto progredisca con calma. Se fossi più giovane lo conquisterei”.

“Se fossi meno giovane mi prenderebbe sul serio. Se fossi meno giovane non sarei amico di suo fratello. Se fossi meno giovane la conquisterei”.

Ambra e Daniele non possono amarsi.

Non importa se quando sono vicini l’aria si carica di elettricità. Non importa se l’intesa e la passione tra loro colmano qualsiasi distanza li separi.

Tra loro ci sono cinque anni di differenza. Troppi per una donna che vuole un figlio. Troppi per un uomo che non ha ancora nulla da offrirle.

E quel legame intenso e passionale finisce per tramutarsi in sofferenza.

Eppure quando sono insieme nulla sembra contare. Né la differenza d’età, né il forte rapporto d’amicizia che lega Daniele al protettivo fratello di Ambra. Vincerà l’amore?

 

Ciao, vuoi presentarti ai nostri lettori?


Ciao. Mi chiamo Simona, sono traduttrice editoriale e autrice.
Ho pubblicato tre romanzi fantasy e un romance come self-publisher, più svariati racconti, alcuni disponibili gratuitamente su Amazon.

L’ultimo nato dalla mia tastiera, “Voglio amarti,” è edito dal brand editoriale Reading With Joy. Da parecchi anni collaboro anche con la rivista Confidenze Tra Amiche (Mondadori), per la sezione narrativa. Per Confy racconto storie di vita vissuta.


Come traduttrice collaboro con le case editrici Hope Edizioni e DreamSpinner. Molti dei romanzi che ho tradotto sono già in vendita nei principali store.

Come nasce il tuo rapporto con la lettura?


Mi piaceva così tanto l’idea di leggere che ho imparato da sola quand’ero molto piccola. Da allora non ho mai smesso. Leggo di tutto, italiani e stranieri, esordienti e scrittori affermati.
Trovo che a volte dietro un libro poco conosciuto si nasconda una perla di rara bellezza.

Hai un genere o autore preferito?


Il mio primo amore è il fantasy, in particolare quello contemporaneo di Marion Zimmer Bradley e di Anne Rice. Come dicevo, però, leggo un po’ di tutto, dal romance allo storico.

E…la scrittura? Quando è iniziata questa avventura?


Molto presto. Mi piaceva inventare storie già alle scuole elementari. Con il passare del tempo le storie si sono trasformate in racconti e poi sono diventati romanzi. I miei cassetti traboccano ancora, ma c’è sempre qualcosa di nuovo che chiede di essere raccontato.

Lettura e scrittura vanno di pari passi nella tua vita o dipende dal momento?


In genere leggo più di quanto scrivo, ma molto dipende dal periodo. Con due bambini ancora piccoli ci sono momenti in cui è davvero difficile trovare il tempo per le proprie passioni.

Questa è la tua prima pubblicazione?come nasce?


È la prima pubblicata da un editore. Nasce da una trama scritta molti anni fa, insieme a parecchie altre. Diciamo che questa era la più adatta al progetto di Reading With Joy, quindi ho scelto di proporla.

Le mie idee vengono tutte all’improvviso, spesso da un’osservazione casuale, e subito si traducono in pagine scritte.

Come è stata la sua stesura?


In realtà rapida e piacevole. La storia era così chiara nella mia mente che ha preso vita quasi da sola. Non mi capita sempre, ma in questo caso potrei dire che l’avventura di Ambra e Daniele si è scritta da sola.

Hai rituali/abitudini letterarie quando scrivi?

Nessuna in particolare. Diciamo che aspiro sempre a un po’ di tranquillità, ma in genere i miei due diavoletti non sono molto d’accordo.

Musica o silenzio?


Il mio ideale sarebbe scrivere con uno sfondo musicale, e una volta lo facevo. Ora sto rispondendo alle domande con Toy Story a farmi da sottofondo…

Che risposta ti auguri di avere da parte del pubblico?


Mi auguro che il libro piaccia almeno la metà di quanto a me è piaciuto scriverlo. Molti dei precedenti hanno avuto una buona accoglienza, con settimane di permanenza nella top 100 di Amazon, ma quel che conta di più è che venga accolto in maniera positiva.

Quale stai avendo?


Un riscontro un po’ inferiore rispetto ai precedenti, a dire il vero, ma forse è il periodo estivo. L’arrivo di qualche recensione positiva mi ha comunque fatto un grande piacere.


Cosa ne pensi dell’attuale mondo dell’editoria ed autori/trici? Soprattutto pensando a internet che offre kindle, ebook, recensioni ecc? Molte possibilità ma forse a volte poche veritiere?


Io credo che le opportunità non possano mai essere un male. Ci sono molti autori, è vero, ma ciò significa solo una maggiore possibilità di scelta per il lettore. Visto che sono prima di tutto una lettrice, non posso che vederlo come un bene. Credo che sia sufficiente saper scegliere.

Un ringraziamento a Simona per la sua simpatia e disponibilità.

Un grande in bocca al lupo per il libro.

 

No votes yet.
Please wait...

2 pensieri su “Intervista con Simona Busto, autrice di “Voglio amarti”

  1. Grazie davvero per la bellissima intervista!
    Mi sono molto divertita. 🙂

    No votes yet.
    Please wait...
    1. grazie a te per simpatia e disponibilità.

      No votes yet.
      Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Torna in alto