Libera_mente

"Un gatto passa e si scrolla Shakespeare dalla schiena", Charles Bukowski

SEMrush

Anteprima, “Il libro delle prime volte” di Martina Tognon

Titolo: Il libro delle prime volte
Autore: Martina Tognon

Versione ebook – prenotabile da oggi 21/10 (1.99) acquistabile dal 25/10 (2.99)
Versione cartacea acquistabile dal 28-29/10 (11.99)

ebook link (solo prenotabile fino al 25)

Quante prime volte ricordiamo?

Ognuno di noi probabilmente ricorda solo le più importanti.

 Il primo giorno di asilo, il primo giorno di scuola, il primo bacio, il primo viaggio senza mamma e papà…

 Ce ne sono molte altre che passano in sordina.

La prima volta che piangi, che ridi, che mangi, che cammini, che corri. La prima volta che ti senti a casa.

 Non smettere mai di camminare e vedrai quante altre ne arriveranno.

 Un giorno ti capiterà di prendere in braccio una bambina e scoprirai un mondo di nuove prime volte. Alcune non le avresti mai nemmeno immaginate, su alcune magari avevi già messo una pietra sopra.

 Non fermarti mai.

Non smettere mai di vivere.

 Biografia:
Martina Tognon nasce il 28 dicembre del 1971 a Gorizia e vive quasi sempre in Friuli Venezia Giulia. Dopo la morte prematura del padre l’uomo di riferimento nella sua vita diventa il nonno che ama raccontarle storie tenendola sulle ginocchia: storie di guerra e di amori nati da sfollati e mai finiti.

Il perno fondamentale della sua vita è la madre, alla quale è legata da un rapporto profondo. Conscia di doverle tutto quello che è oggi e potrà diventare in futuro. L’altra sua figura di riferimento è il fratello minore, che considera l’uomo della sua vita, quello che sarà con lei per sempre.

Appassionata di tecnologia ha fatto dell’informatica la sua attività principale, ma non ha mai smesso di sognare e dedicare spazio alle storie. Appassionata lettrice da sempre e pian piano scrittrice per diletto personale, partecipando a Gruppi di Narrazione prevalentemente in ambientazione FS. Per sé stessa scrive di tutto, dai thriller ai fantasy ai romance, ma senza mai pubblicare nulla fino al 2019, quando – spinta da un amico e dal compagno che la sopporta stoicamente – tira fuori dal cassetto un sogno affidandolo al mondo del self-publishing.

Pagina autrice

Le dita di John, ancora goffe nel cercare di slacciare bottoni e ganci, erano corse su di lei soffermandosi sulla lieve cicatrice che le percorreva la schiena.

Mai fino a quel momento si era sentita così nuda, esposta e accettata. In quel preciso momento seppe di potersi perdonare davvero, perché John lo stava facendo per lei.

Estratto 2:

Si era spesso domandata cosa fosse il destino, una domanda che dopo l’incidente di Eva sembrava portare a una sola risposta. Non molto signorile: il destino è un grande figlio di…

John le aveva aperto le porte di un nuovo destino, uno nel quale ci poteva essere spazio per la rinascita. Si era innamorata di lui un po’ alla volta. Passeggiando la sera, chiacchierando fino a tardi e leggendo un libro seduti uno di fianco all’altra.

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top