Libera_mente

"Un gatto passa e si scrolla Shakespeare dalla schiena", Charles Bukowski

SEMrush

Rewiew party, " il profumo delle fresie"


 
 
 
Titolo: il profumo delle fresie
Autore: Dario Neri
Casa editrice: Darcy editore
Genere: Narrativa Romantica
Pagine: 177
Data di uscita: 30 gennaio 2019
 
 
 
 

Trama:

La vita di Febe è ormai lontana dalle fantasie che coltivava a vent’anni, poco prima di sposare l’uomo con cui ora non riesce nemmeno più a condividere il letto. Ne ha subite troppe per riuscire a sopportarne gli abbracci sotto le lenzuola, le carezze che nei giorni più scuri si trasformano in schiaffi che le solcano il viso di lacrime. Ed è nelle notti che passa lontano da lui, in silenzio per non farlo svegliare, che sfoga la sua frustrazione sui tasti del computer finché gli occhi non le si inumidiscono. Scrive il romanzo della sua vita e delle sue sconfitte: “Il profumo delle fresie”, col sogno di pubblicarlo quando avrà raggiunto un lieto fine.
Solo i due figli, il timore di non riuscire a prendersene cura, le impediscono di scappare dal marito e la vita di rimpianti che si disperde come il fumo di una sigaretta, di quelle che fuma ogni mattina affacciata al balcone dell’appartamento. Ma è proprio nel ristorante su cui affaccia che lavora il protagonista dei suoi prossimi capitoli: il ragazzo che la spia dal retro del locale mentre scruta il cielo inondandolo di fumo, affascinato dalla sua malinconica bellezza.
Lib(e)ra_ (1)
Il romanzo è ambientato nell’ombelico culturale di Roma:San Lorenzo. Stretto tra le due principali stazioni ferroviarie, Termini e Tiburtina, il quartiere è stato il simbolo del proletariato e dell’antifascismo. Tra i suoi vicoli si respira la storia della città che Dario Neri fonde magistralmente nella trama del suo romanzo.

La polvere del tempo accarezza e caratterizza luoghi, persone e rapporti. Le pagine sono pervase di decadentismo misto a quotidianità. Elementi diversi e mixati perfettamente nella creazione “dell’odore delle fresie”.
Febe e Riccardo.
Un incontro inaspettato tra due estranei, uno che osserva l`altra silenziosamente. Spera quotidianamente di intravederla mentre fuma una sigaretta sul balcone, come un film di Fellini. Ignaro di tutto. Non sa nulla di lei tranne che è giovane, bella, naturale ed a volte malinconica. La descrizione di questi incontri furtivi mi ha molto ricordato la finestra di fronte ed a volte la luce nella casa degli altri, soprattutto quando lui fantasticava sulla vita reale della sua visione .

Descrizioni delicate, attente dove pensieri e stati d`animo sono riflesso della società e del suo rapporto con la natura nell’area metropolitana. Frasi che somigliano a versi che rapiscono il lettore e lo conducono verso la conoscenza dei due personaggi.
Febe e Riccardo si conosceranno, condivideranno rimpianti, musica e sorrisi. Nonostante la differenza di età ed il marito di lei. Clandestini della vita…..un amore improvviso e totale come un temporale che coinvolgerà sensi e corpi, facendo godere gli animi.
Un romanzo che è un inno alla vita ed i sentimenti, un regalo inaspettato per chi vuole ancora credere all’amore, nonostante tutto.
Fabiana Traversi
Il mio voto è:
🌟🌟🌟🌟
4/5

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top