SEMrush

Cover Reveal

 

Titolo: A libro aperto Café
Autore: Sara P. Grey, Simona La Corte, Gina Laddaga
Collana: Brand New
Editore: Dri Editore
Genere: Contemporaneo (raccolta di tre novelle)
Formati disponibili: ebook 2,99€ / cartaceo 12,99€
Pagine: 272
Uscita: ufficiale 16 dicembre


Sinossi:
Cupcake, amori contrastati, calciatori in declino, famosissimi scrittori che finalmente si innamorano… tutto può succedere se entri nel nostro bistrot “A libro aperto”.
Vieni anche tu e gusta insieme a noi tutti gli ingredienti più zuccherosi del Natale.
Tre autrici, tre racconti, ma soprattutto… molti baci romantici sotto al vischio.

 

«Dimmi dei due che hai scoperto a fare sesso nel nostro bagno.»
«Che c’è da dire? Ho inquadrato i soggetti già da quando sono entrati.»
«Come, scusa? Hai capito che sarebbero finiti a fare sesso nel nostro bagno solo guardandoli?»
«Si.»
«E come?»
«Avevano quell’aria. Ironico che proprio tu non sappia di cosa sto parlando.»
«Cosa? Quale aria?»
«Si guardavano come vi guardavate tu e Chef Stronzo durante le riprese di The Next Sweet Thing. Come se fossero pronti a saltarsi addosso da un momento all’altro, ma fossero indecisi fra il sesso e l’omicidio. Hai presente?»
 
«Regola numero uno» Samu alza l’indice mentre si siede sulla poltrona del salotto di casa sua. Siamo rientrati da qualche minuto dalla presentazione di Wilson e il mio amico si è messo in testa che devo assolutamente conquistare Andrea Ferrari.
«Cercalo domani al lavoro, ma fatti desiderare. Non devi fargli capire che sei interessata, altrimenti te lo giochi in anticipo. Un po’ come quando vai ad acquistare una casa nuova: non devi farti vedere immediatamente sicura che l’acquisterai perché il venditore lo capirà e non farà scendere mai il prezzo. I venditori sono degli squali!» abbassa la voce come se stesse raccontando un segreto.
 
«Lo abbiamo visto l’altro giorno, che senso ha andarci di nuovo?»
«Voglio essere sicuro…»
«Di cosa?»
Mi ricordo l’effetto seducente che hanno avuto su di me il suo profumo di vaniglia e la voce cristallina.
«Che sia all’altezza di occuparsi di un evento del genere» mento, ma Ramon sghignazza.
«Cosa ci trovi di tanto divertente?»
«Tu non vuoi verificare un bel niente, desideri solo rivedere quella tipa che ti ha fatto gli occhi dolci.»
«Chi?»
«La cameriera. Dai, non fare il finto tonto.»
Ramon non ha proprio capito un cazzo.
«Credi sul serio che sia interessato a quella?»
«Allora dillo che ci vai per Serena.»
E il cuore comincia a battere forte.
Non rispondo e mi giro a guardare fuori dal finestrino, mentre Ramon non ha intenzione di cambiare discorso.
«Meglio che tu scenda da solo, amico. Non vorrei fare il terzo incomodo.»
«Vaffanculo, Ramon!»

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top