SEMrush

Intervista con Tiziana Cazziero

Ciao, vuoi presentarti ai nostri lettori?
Ciao grazie per lo spazio. Sono una donna come tante con infinite passioni e cose da fare ogni giorno. Principalmente mi dedico a mia figlia, la scrittura e quindi ai miei romanzi e al blog anche se collaboro ogni tanto con qualche redazione esterna. Mi piace leggere, scrivere e lo sport, soprattutto correre sono fondamentali quando devo scrivere una nuova storia. Potrei continuare per ore, ma meglio che mi fermi.
Come nasce il tuo rapporto con la lettura?
Nasce molti anni fa, quando da ragazzina ho iniziato a leggere i primi libri per ragazze, i giornaletti e con il tempo i romanzi, che mi hanno portato dentro questo fantastico mondo dei libri.
Hai un genere o autore preferito?
Il romance mi piace, ma ci tengo a precisare che ho una preferenza per quelli con note di suspense, drammatici e con una storia importante come scenario principale della vicenda. Poi leggo un po’ di tutto mi piace variare sia come lettrice e autrice.
Autori? Sicuramente molte autrici emergenti, ma se devo dire una tra tutte, parlo di una grande scrittrice internazionale che mi ha fatto appassionare a questo mondo: Patricia Cornwell.
E …..la scrittura?
La scrittura è la mia fedele compagna di ogni giorno. Non potrei starne senza. Scrivo qualunque cosa, romanzi, articoli, interviste, post, guide. Penso che sia sempre stato il mio mezzo migliore per rapportarmi con il mondo.

Quando inizia questa avventura?
Ho iniziato da adolescente a scrivere il mio primo romanzo, effettivamente l’avventura, nel concreto, comincia nel 2010 quando partecipando a un concorso, non vincendolo sono stata segnalata e contattata da alcune case editrici. Nel 2011 è arrivata la prima pubblicazione e ho aperto anche il mio primo blog.
Lettura e scrittura vanno di pari passi nella tua vita o dipende dal momento?
Direi che una è strettamente legata all’altra, non potrei rinunciare a nessuna dei due. A volte leggo più romanzi, ma comunque la lettura è e rimane nella mia quotidianità.

Sei una web writer: articolista free lance e ti occupi di editoria, comunicazione a tutto tondo; blog, pagine facebook , autrice alla creazione di e consulente per editoria, un percorso voluto o capitato? Vuoi raccontarcelo? Come lo vivi?

Direi che è cresciuto da solo con gli anni, grazie alle varie esperienze coltivate che mi hanno portato a intraprendere questo percorso. Mi piace scrivere storie e pubblicare i miei romanzi, ma per me c’è anche altro. Non mi piace fossilizzarmi su una sola strada. Essere blogger per esempio è importante, mi piace il contatto diretto che si instaura con i lettori che ogni giorno vengono a trovarmi nel blog perché curiosi di leggere i miei post. Nel tempo ho sempre messo la mia esperienza a disposizione di chi iniziava e aveva bisogno di capire come funzionasse questa realtà. Ho sempre legato la mia attività di autrice a quella di promotrice nei social di colleghi e colleghe per aiutarli a farsi conoscere nell’intricato mondo editoriale. Quando ho iniziato io anni fa, non c’era quasi nessuno che offriva questo supporto con gruppi e pagine in modo gratuito. Quindi mi è venuto naturale offrire il mio supporto ed esperienza a chi ne aveva bisogno. Vesto i panni di editor quando me lo chiedono e di consulente quando qualcuno chiede delucidazioni sulle varie tematiche editoriali. Quando posso e la competenza mi assiste, nel mio piccolo, sono ben lieta di farlo.
Blogger e autore, la mia verità sul mondo social”, da dove nasce?E’ ancora attuale?
Questo manuale è ancora on line e si può acquistare su amazon. Come detto sopra, nasce dalla voglia di mettere a favore di altri la mia esperienza di autrice e blogger, su come e quanto sia importante promuoversi. Quali passi svolgere, come rapportarsi con i social network e tutta una serie di racconti che raccontano come ho vissuto la mia esperienza nei social sia dal punto di vista di autrice che blogger.
blogger.jpeg
Cosa ne pensi dei social?Realtà artificiale compatibile o meno con la quotidianità?Che rapporto avete?Ovvero, come li vivi?
I social oggi sono parte integrante della quotidianità, ormai è riduttivo paragonarli a qualcosa di artificiale, per certi aspetti rispecchiano la vita pratica e vera e oggi sono importantissimi per i personaggi potersi esprimere tramite i vari social network, senza sarebbe impossibile essere qui, rispondere alle tue domande e far conoscere le mie attività. Questo vale per tutti gli autori di oggi che hanno una grande possibilità. Io li vivo ogni giorno, ma cerco di tenere le distanze da alcune dinamiche che hanno gettato fango sull’editoria. Non è colpa dei social ma delle persone che li abitano, che purtroppo li usano in modo scorretto. Non sono i social responsabili, ripeto, ma come sempre è l’animo umano che fa i danni. Basta stare attenti e rimanere distanti da alcuni mercati di bassezze e atteggiamenti scorretti, che sono presenti in alcuni gruppi. Ogni giorno si scoprono cose davvero bizzarre ed è un vero peccato, perché magari si mostra un lato dell’editoria moderna malsano che getta fango anche su chi, non lo merita.
Parliamone Social, un ebook dove l’autrice parla della sua esperienza di blogger e presenta alcune uscite editoriali e diverse interviste agli autori”, vuoi raccontarcelo?come nasce l’idea, come la hai strutturata e raccontata?
Questo testo nasce come il primo manuale sopra citato, ho raccolto alcuni articolo del mio blog e le interviste che all’epoca mi sembrava tra le più interessanti pubblicate nel mio blog. Un altro modo per divulgare la parola di molti autori, che spesso, non sanno come promuoversi.
social.jpg
Hai pubblicato sia con case editrici che in self, pensieri in merito?differenze?analogie?
penso che un’autrice debba essere ibrida, è così, che mi piace definirmi. Io dico sempre che tutte le esperienze sono importanti per crescere. Per me è stato così e tutti gli autori, per imparare veramente a muoversi nel settore, dovrebbero fare entrambe le esperienze.
Tiziana social media marketing è diversa dall’autrice e dalla persona? O sono speculari?
No, siamo la stessa persona, siamo legate.
Hai al tuo attivo diversi romanzi e racconti anche di denuncia sociale come, “Amore Tormentato”, un romance drammatico ricco di suspense incentrato sulla violenza sulle donne.
AMORE TORMENTATO.jpeg
Come nasce?Credi che la scrittura possa fare la differenza verso fenomeni sociali come femminicidio ecc?
Amore Tormentato è una tra le mie opere alla quale sono molto legata. Mi ha anche messo alla prova duramente come autrice durante la stesura. Io penso che le autrici oltre a far sognare con storie d’amore, possano avere in mano un arma importante, la comunicazione. Amore Tormentato è una storia che parla della violenza sulle donne, è la sua rivalsa, di questa donna, il personaggio femminile che riesce dopo un passato turbolento a riemergere dalle sue ceneri e a scrivere un nuovo futuro. Si tratta di un percorso lungo, che cresce col tempo. Ci sono fatiche, dolori e sofferenze, e poi è anche un suspense perché la vicenda di Giorgia, la protagonista, è intrecciata a una situazione misteriosa che si risolverà alla fine del libro. Il femminicidio è una grave piaga della società e se si può fare qualcosa, nel proprio piccolo, penso che ci sia il dovere di agire e fare qualcosa per parlarne e denunciare questo problema sociale.
Inoltre, da poco è uscita la saga completa di Strega che splende , una trilogia avvincente che personalmente ho amato e mi ha incantato. Il tuo stile è in grado di cambiare con l’argomento trattato ed essere sempre descrittivo e realistico. I personaggi sono vividi e si mostrano con debolezze e dubbi per poi vivere una favola. La tua scrittura è cambiata con l’esperienza ed ha sempre avuto dei tratti ben distinti?
Grazie intanto per i complimenti e sono contenta che ti sia piaciuta la mia trilogia. Lo stile cambia e cresce con l’autore. A me piace essere versatile, cambiare genere, per me è sempre una nuova sfida e l’ho fatto ancora con il prossimo romanzo che uscirà a fine novembre. Lo stile è personalizzato e spesso si riconosce però è anche vero che deve cambiare a seconda di cosa si scrive, il genere, l’argomento che si mette nero su bianco. Sono migliorata negli anni e si deve sempre migliorare nella vita su ogni fronte. Lo dico sempre. Si cresce personalmente e professionalmente. Io sono cresciuta e cambiata con l’autrice che c’è in me ed è stato bello vivere con me stessa questa esperienza.
STREGA CHE SPLENDE.jpeg
Hai collaborato anche con altre autrici, come è stato?
Sì ho scritto un romanzo a quattro mani con Tiziana Iaccarino ed è stato bello e costruttivo. Puoi metterti a confronto con un nuovo metodo di scrittura e correzione, trovo che sia stata una bella esperienza e sono certa che si ripeterà.
Cosa ne pensi dell’attuale mondo dell’editoria ed autori-ici?sopratutto pensando ad internet che offre kindle, ebook, recensioni ecc?molte possibilità ma forse a volte poche veritiere?
L’editoria è molto cambiata e ne parlerò anche in un libro che uscirà tra qualche mese, un manuale in cui ho raccolto guide sull’editoria e riflessioni varie su questo mondo che offre molto agli autori, ma che al contempo può essere anche un’arma a doppio taglio. Oggi si legge molto in digitale e meno male che sono arrivati gli ebook, prima c’erano solo i cartacei, ma l’Italia è un Paese in cui si legge poco e poter dare la possibilità di acquistare libri, seppur in digitale a poco prezzo e leggere su un dispositivo o anche nel cellulare come faccio io è certamente una rivoluzione importante che secondo me aiuta il mondo editoriale, con aumento, spero di vendite dei libri e quindi della lettura in generale. Purtroppo, lo dicevo anche in qualche risposta sopra, che ci sono le persone che sfruttano in modo poco onesto la possibilità data agli autori da internet, proprio come dicevi con recensioni e commenti, spesso non veritieri. Girano voci anche su alcune autrici che ci mettono un nome o uno pseudonimo, le cui opere spesso sono scritte con l’aiuto di altre colleghe e non parlo di solo editing. Sono cattiverie e voci che vengono messe in giro per danneggiare gli altri, saranno false, ma basta talvolta innescare il dubbio per danneggiare questa o l’altra autrice. Queste sono alcune note dolenti che fanno male all’editoria ed è un vero peccato.

Progetti futuri?
Sì sempre e tanti, spero di raggiungerli tutti. Intanto a fine mese esce un romance suspense drammatico. Un’opera che mi ha strapazzato un po’ come autrice, che mi ha messo in difficoltà e dopo tante peripezie psicologiche finalmente si avvicina l’uscita con conseguente aumento della mia gastrite. Questa è un’opera forte e di impatto, e non so se piacerà a tutti, diciamo che deve essere compresa. Questo è per me un nuovo esperimento, ho scritto in prima persona maschile e Lui, sarà il protagonista di tutta la storia. Non è stato semplice e chi lo ha letto in anteprima, mi ha detto che ci vuole coraggio nell’andare online con questa opera, sicuramente importante, a quanto mi hanno detto,l scritta bene ma l’impatto emotivo sembra essere forte. Spero che sia capita dai lettori e che arrivi al cuore, parlo del romanzo il cui titolo è: Ethan. Data prevista il 23 novembre.
Poi altri progetti sono il manuale di cui ti dicevo sopra Questione di Marketing che uscirà credo a gennaio e il seguito di Proibito amarti, previsto per la prossima primavera. Ma non è tutto sto preparando anche una sorpresa per l’estate, ma non posso dire nulla, agenda fitta.
Speranze?
Si vive di speranze, sempre. Scrivere è speranza nel futuro, in un mondo sempre più rosa, comprensivo e ricco di sogni realizzabili. Spero, che il pubblico di lettori potrà apprezzare il mio Ethan, lui è un uomo speciale, unico, si farà odiare e amare, ma è speciale. Okay, io sono di parte, però spero che possano comprenderlo.

Contatti

Mi trovate su facebook, instagram con il mio nome nel mio blog

https://tizianacazziero.com/

mail : voltarepagina77@gmail.com

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top