Lib(e)ra_Mente

Isabella Liberto è tornata!

Le urla di White ville scritto da Isabella Liberto edito Dark Abyss Edizione. Da noi già presentato nella rubrica settimanale, sette blog per un autore.



🔸Sinossi 🔸

È la casa dei suoi sogni, ma nasconde il più antico degli incubi. Liddy Wintors è una scrittrice di successo, pronta a convolare a giuste nozze con il suo fidanzato Eddy, psichiatra in carriera. Ma, dieci anni prima, il loro nido d’amore è stato scenario di una
tragedia e i membri della comunità di White Ville, segnata da quel delitto, guardano con interesse alla nuova inquilina. Cos’è accaduto davvero alla famiglia Drake?
E, soprattutto, le grida soffocate che negli ultimi anni hanno fatto fuggire gli abitanti della casa, sono solo frutto di suggestione?

Le urla di White Ville è un romanzo appassionante ed avvincente. L’autrice e stata molto abile nella stesura della trama e formazione dei personaggi. Il ritmo della storia è incalzante ed aumenta pagina dopo pagina, arricchendosi d’intensità ed adrenalina. Regalando suspence, misteri e curiosità al lettore che sono certa verrà rapito da questo viaggio unico, sin dall’inizio. Liddy Winters, è una famosa autrice per l’infanzia. Vive in un monolocale, ha una scadenza incombente per la consegna di un nuovo lavoro ed è in piena crisi con il suo fidanzato. Un momento particolare in cui la ragazza deve decidere se cambiare o soccombere.

La protagonista di questa storia è una donna che racconta la sua libertà di decidere e dell’importanza di essere se stesse. Nonostante pregiudizi e apparenze. Perché non tutto è come appare e lei è una Donna orgogliosa di esserlo e che rivendica i suoi diritti e ruolo nella società.

Liddy crescerà tra le righe del romanzo, affrontando i suoi demoni e stracciando ipocrisia e luoghi comuni. La riconciliazione con Eddy, il suo fidanzato storico e futuro marito saranno l’inizio del cambiamento. Insieme cercheranno una nuova casa e la troveranno a White Ville. Zona apparentemente residenziale e tranquilla. Nonostante gli omicidi commessi un decennio prima proprio nel villino che i futuri coniugi compreranno. Ignorando le storie di fantasmi.

Suggestione e realtà si intrecciano creando scene dal gusto horror e gotico, pregne di mistero e paura. La penna dell’autrice descrive magistralmente dettagli e stato di animo, fantasia e curiosità si alternano nella lettura che non lascia tempo a sospiri e interpretazioni. Sino ad un finale inaspettato e stupefacente.

Il blog ringrazia per la copia arch