Lib(e)ra_Mente

Ma l’amore no! di Cinzia La Commare, Recensione

Cinzia La Commare è tornata!

Titolo: Ma l’amore no!
Autrice: Cinzia La Commare
Genere: Contemporary Romance
Data di pubblicazione: 4 aprile 2024
Pagine: 333

Formato kindle: 0,99€
Copertina flessibile: 9,99 €
Copertina rigida: 19,99€

Trama

Plum Berrycloth ha trentacinque anni e si prepara per diventare un’ispettrice gastronomica, ma le sue ambizioni e il lavoro nella redazione di una importante rivista culinaria di Lubecca hanno finito per assorbirla completamente mandando a rotoli la sua vita sentimentale, e adesso rischiano di farlo con la sua carriera.

Costretta a un periodo di ferie, Plum si trova a rimettere piede a Langeneß, l’isola dove ha trascorso molte estati da bambina, e dove lei e Dominik erano diventati amici.

Dopo dieci anni in giro per l’Europa, anche Dominik Baumann è ritornato sull’isola. Ha rilevato il vecchio ristorante ed è risoluto a riprendere in mano le sue aspirazioni troppo a lungo messe da parte, proponendo un menù a dir poco particolare e che scatena la vena critica di Plum, che non riconosce subito l’amico d’infanzia dando così inizio ai battibecchi e recriminazioni dettate dai vecchi rancori.

Langeneß non è l’oasi di pace che immaginava Plum quando ha deciso di raggiungerla. Gli abitanti sono più attivi che mai e finiranno per trascinare lei e Dominik nell’organizzazione degli eventi legati alle tradizioni dell’antica Frisia, ma non sarà l’unico motivo per cui dovranno lavorare fianco a fianco davanti ai fornelli sostenendosi a vicenda.

Dopo essersi persi e dimenticati una volta, in un intreccio di passioni, di segreti, malintesi e riscoperte, Plum e Dominik dovranno imparare a fidarsi di nuovo l’uno dell’altra e a lasciarsi andare al sentimento che ancora li unisce dopo vent’anni, per riscoprire il vero significato della felicità e della realizzazione personale.

A volte, è necessario tornare alle radici e ai legami del passato per ritrovare se stessi

Cosa ne penso

Ma l’amore no! di Cinzia La Commare è un libro piacevole e romantico.

Plum Berrycloth è una trentacinquenne alle prese con un momento cruciale della sua vita: in procinto di diventare ispettrice gastronomica, si ritrova però intrappolata dalle sue ambizioni lavorative che hanno messo a repentaglio sia la sua vita amorosa che la sua carriera presso una rinomata rivista culinaria di Lubecca.

Costretta a prendersi una pausa e a rigenerarsi, Plum decide di fare ritorno a Langeneß, l’isola dove ha trascorso splendide estati da bambina e dove aveva stretto un’amicizia speciale con Dominik. Anche lui, dopo dieci anni di vagabondaggi in giro per l’Europa, è tornato sull’isola e ha preso in mano il vecchio ristorante con l’intenzione di realizzare le sue ambizioni culinarie. Le scintille tra i due non tardano ad accendersi quando Plum non riconosce immediatamente l’amico d’infanzia.

Langeneß, tuttavia, si rivela ben diversa da come Plum se l’era immaginata. Gli abitanti sono dinamici e coinvolgenti più che mai e trascinano Plum e Dominik nell’organizzazione degli eventi legati alle tradizioni della Frisia antica. Questa collaborazione forzata li spingerà non solo a riscoprire vecchi legami d’amicizia ma anche a confrontarsi con segreti del passato, malintesi e nuove passioni che daranno forma alla loro storia.

In un intreccio avvincente fatto di emozioni contrastanti, Plum e Dominik dovranno imparare a fidarsi nuovamente l’uno dell’altra e ad abbandonarsi ai sentimenti che li legano da vent’anni. Riusciranno così a rincominciare da zero insieme, ritrovando il vero significato della felicità e della realizzazione personale.

Un romanzo coinvolgente che mette al centro il concetto di radici, legami del passato e la capacità di trovare sé stessi attraverso la riscoperta delle proprie origini.

Translate »