Lib(e)ra_Mente

Molly Fitz è tornata con la Saga di Un Detective Con Le Vibrisse (sei libri).

Mi chiamo Angie Russo e ho un gatto. Di recente, questa è la cosa più importante fra quelle che mi riguardano. Non il fatto di lavorare come assistente legale e investigatrice privata part-time. Né il fatto che io viva in un’immensa tenuta nell’East Coast, o che la mia eccentrica nonnina sia una delle mie migliori amiche. E nemmeno l’aver collezionato ben sette diplomi universitari, a causa della mia indecisione cronica sulla strada da intraprendere nella vita. No. La cosa più importante da dire di me è certamente che ho un gatto. Ma badate bene, non si tratta affatto di un felino come tutti gli altri. Parla. In continuazione. Praticamente non sta mai zitto. E se pensate che i vostri gatti che si limitano a miagolare siano esigenti, immaginate come deve essere la mia vita. Mangia solo cibo di una certa marca e di un certo gusto, e solo se glielo servo in un piatto di porcellana Lenox a precisissimi orari della giornata. Inoltre, beve solo Evian. In passato ho provato a imbrogliarlo per risparmiare su questa assurda pretesa, ma – non vi sto prendendo in giro – si accorge della differenza. Solo il cielo sa quanto me l’abbia fatta pagare cara quella volta.”

Molly Fitz, UN DETECTIVE CON LE VIBRISSE.

Angie Russo si è messa in società con il primo gatto parlante investigatore di Blueberry Bay, Gattavius, che, insieme alla sua banda un po’ sgangherata di aiutanti animali e umani, risolverà ogni mistero… a patto che questo non interferisca con le sue abitudini. Comincia con il primo libro della serie, Il segreto del gatto.

Ero una ragazza qualunque, con sette diplomi universitari, che ancora non sapeva cosa fare nella vita… fino al giorno in cui ho rischiato di morire.
E se essere quasi uccisa da una macchinetta del caffè non fosse sufficientemente imbarazzante, ho anche scoperto di riuscire a parlare con gli animali. O almeno con uno di essi.
Si chiama Octavius Maxwell Ricardo Edmund Frederick Fulton, ma io lo chiamo semplicemente Gattavius. Parla così in fretta che non è facile capire cosa dice, ma mi ha rivelato che la sua ex proprietaria non è morta per cause naturali come tutti credono.
Quindi non ho altra scelta: ora come ora il mio scopo è diventare il primo detective di Blueberry Bay con un aiutante a quattro zampe, nascondendomi dietro la facciata di assistente legale presso lo studio Fulton, Thompson & Associates.
Ma come diavolo faceva il dottor Dolittle a farlo sembrare così facile?
Finalmente ho accettato il fatto di riuscire a parlare con gli animali, anche se l’unico che mi risponde è il burbero tigrato che ho soprannominato Gattavius. Quello che non ho ancora ben capito è come mantenere il segreto sulla questione…
Ora, uno degli associati dello studio legale per cui lavoro ha scoperto il mio superpotere e insiste perché lo utilizzi per aiutarlo a difendere un cliente da un’accusa di doppio omicidio. E come se non bastasse, Gattavius non ha nessuna intenzione di aiutarci.
La nostra unica speranza è uno Yorkshire psicologicamente instabile di nome Yo-Yo, che non ha ancora realizzato che i suoi proprietari sono morti. Riusciremo a trovare il modo di far sì che Yo-Yo ci aiuti a risolvere il caso senza spezzargli il cuore?
Questi due gatti sono privi di pelo e spaventati… Ma avranno davvero ucciso la loro proprietaria?
Non ho deciso io di diventare un’investigatrice privata con un gatto parlante criticone come assistente, ma ormai non c’è modo di tornare indietro. Soprattutto ora che una figura politica di spicco è stata uccisa proprio a due passi da casa mia.
Gli unici testimoni sono i due gatti senza pelo della senatrice, Jacques and Jillianne. In genere gli animali ci aiutano di buon grado a trovare l’assassino dei loro proprietari, ma stavolta sembra che i colpevoli possano essere proprio i due subdoli felini.
Sorprendentemente Gattavius vuole darmi una mano, ma fatica a capire i due principali sospettati a causa dello strano modo di esprimersi degli Sphynx. E io che credevo che il gattese classico fosse già abbastanza difficile!
E così, anche dopo due casi già risolti, non so proprio come farò a venire a capo anche di questo. Sarà troppo tardi per tornare sui miei passi e dedicarmi a un altro lavoro?
A quanto pare ho trascurato un po’ troppo i miei doveri di assistente legale. D’altronde, in ufficio non posso certo raccontare del mio lavoro segreto di detective che parla con gli animali e che risolve i casi più difficili restando dietro le quinte. Così, hanno assunto uno stagista per ‘aiutarmi’…
Ma i soci non hanno capito di aver portato fra noi un perfido criminale. Credetemi: Gattavius riesce a fiutare il puzzo di questo tizio a chilometri di distanza. L’aspetto peggiore? Sono piuttosto sicura che anche lui sia in grado di parlare con gli animali… e di certo non utilizza questa capacità per risolvere crimini e difendere gli innocenti.
Mi sono sempre chiesta come fosse possibile che prendere la scossa da una vecchia macchina da caffè mi avesse conferito un potere sovrannaturale. Ora è il momento di scoprirlo una volta per tutte. In caso contrario, temo che potrei perdere la mia capacità speciale, nonché il mio fidato alleato parlante a quattro zampe che lotta con me in nome del bene.
osa c’è di peggio che avere un gatto parlante irriverente e umorale come migliore amico?
Che suddetto gatto sparisca senza lasciare traccia…
Gattavius è scomparso e tutte le prove fanno pensare che sia stato portato via di proposito. Considerando quanta gente abbiamo già fatto finire dietro le sbarre, non c’è da sorprendersi che qualcuno possa essere in cerca di vendetta.
Come farò a risolvere questo caso senza il suo aiuto?
L’unica altra persona che potrebbe darmi una mano si è appena trasferita in Georgia. Ma sono così disperata da essere disposta a tutto, incluso rivelare il mio segreto all’intera Blueberry Bay. Farei qualsiasi cosa per riportarlo a casa sano e salvo.
Oh, Gattavius, dove sei finito?
A quella mattacchiona di mia nonna piace prendere decisioni avventate in base all’estro del momento. La scorsa settimana si è data al flamenco. Questa settimana, invece, ha deciso di adottare una chihuahua combinaguai di nome Cachemire. Non sarebbe un grosso problema, se non fosse per il burbero tigrato che già da tempo abita con noi.
Non avrei mai immaginato che avrei sentito la mancanza della voce di Gattavius, ma la sua silenziosa opposizione sta diventando difficile da sopportare, soprattutto considerando che abbiamo appena inaugurato la nostra agenzia investigativa.
Ovviamente, le cose sono andate di male in peggio quando io e la nonna abbiamo scoperto che qualcuno si appropria indebitamente dei fondi destinati al rifugio per animali di Glendale. Se non riusciamo a trovare il colpevole al più presto, il rifugio potrebbe chiudere e quei poveri animali non avrebbero nessun posto dove andare.

Nel 2023 è uscito il volume unico delle prime tre storie.

Umorismo bizzarro, delitti di paese e gatti parlanti? Troverai tutto in questa serie!

Da quando si è riavuta dallo scontro con una pericolosissima macchinetta del caffè, Angie Russo ha scoperto che riesce a parlare con un gatto superviziato di nome Gattavius (e, peggio ancora, riesce a capirlo!).

Il tigrato quattrozampe sostiene che la sua proprietaria è stata assassinata e che Angie è l’unica persona in grado di aiutarlo a consegnare l’assassino alla giustizia. Ma questo è solo il primo degli affascinanti misteri che i due risolveranno insieme: nel corso delle loro divertenti investigazioni, incontreranno anche un terrier, testimone traumatizzato di un delitto, e due Sphynx sanguinari che parlano solo per indovinelli…

Non ti resta, quindi, che armarti di lente e taccuino e seguire i nostri detective nella loro caccia al colpevole!

Se hai un debole per i gatti investigatori e ti piace l’umorismo garbato e un po’ stravagante, non perderti questa serie best seller di USA Today: potrai leggere i primi tre libri tutto d’un fiato grazie a questa collezione speciale: buona lettura!

Cosa ne penso

Angie Russo si è messa in società con il primo gatto parlante investigatore di Blueberry Bay: Gattavius – che, insieme alla sua banda un po’ sgangherata di aiutanti animali e umani, risolverà ogni mistero… a patto che questo non interferisca con le sue abitudini

Molly Fitz ha creato una saga dal tono  “thriller” unito a molto humor. Sei indagini paradossali, colme di colpi di scena, finali rocamboleschi. Lettura piacevole, scorrevole, spassosa. Consigliato per trascorrere qualche ora sorridendo.

Gatti e crimini

Ogni romanzo è indipendente e tratta una storia che scorre veloce tra risate e colpi di scena. I protagonisti sono ben descritti e costruiti con tutte le particolarita’ e unicità del proprio essere. Dalle persone agli animali. Lo stile  dell’ autrice è frizzante e leggero. Angie Russo, la protagonista è una moderna Bridget Jones dell’ investigazione, accompagnata da un bellissimo micione altezzoso e magico. Angie è una ragazza intelligente con molteplici lauree perché adora studiare e imparare sempre qualcosa di nuovo. Lavora inizialmente per uno studio legale fino al giorno in cui, durante la lettura del testamento della zia di uno dei soci dello studio, ha un incidente con una macchinetta del caffè. E da questo momento tutto cambia nella sua vita.
Dopo uno svenimento, scopre di comprendere il gatto della defunta, Octavius Maxwell Ricardo Edmund Frederick Fulton, che Angie rinomina Gattavius. Certo è che l’inizio di questa saga non è del tutto oroginale, l’incidente co la machhina del caffè ed il post risveglio assomiglia molto alla pellicola What Women Want film di Nancy Meyers.
Il resto della saga letteraria di Molly Fitz è comunque ricca di dolcezza, intrighi e divertente, Gattavius è convinto che la sua umana non sia morta per cause naturali. Con non poche difficoltà e rischi scopriranno la verità. E dopo il primo volume sarà un susseguirsi di nuove indagini, amici e mondi.

Una saga unica, molto divertente e consigliata a tutti gli appassionati del soft giallo.

Molly Fitz, l’autrice

CHI È MOLLY FITZ Tecnicamente, la scrittrice e autrice di best-seller Molly Fitz non è in grado di parlare con gli animali. Questo però non le impedisce di avere conversazioni serie e molto animate con i suoi tre assistenti-scrittori felini. Molly vive in una sperduta regione selvaggia dell’Alaska insieme a suo marito, comico di professione, una figlia diva del cinema, e lo zoo di famiglia. Di tanto in tanto, Molly si arrischia a uscire di casa, se c’è in vista un buon pranzetto o aroma di caffè… o, magari, per incontrare nuovi amici animali. Scopri di più su Molly e sui suoi libri, e non dimenticarti di iscriverti alla newsletter su www.raccontimiciosi.com.

Translate »