Lib(e)ra_Mente

Ingrid Rivi è tornata!

Portami con te

Lei era il suo attimo di pace nel bel mezzo della guerra.

Lui era in guerra con il mondo intero, ma non con lei.


A vent’anni Emily rimane orfana della sua famiglia, Cut invece, la famiglia ce l’ha, ma fa di tutto per allontanarsene. Non hanno niente in comune se non la passione per l’arte.
Tra le vie di Oberdan e il degrado del quartiere basso, le feste delle street jam, strofe di poesia sussurrate e bombolette spray: Emily e Cut si scopriranno complici.

Una tentazione pericolosa anniderà i cuori dei due giovani e scegliere non sarà così facile.

«Non esiste la parte giusta o quella sbagliata, esiste solo la parte nella quale decidi di stare, quella che fa per te.»


*** romanzo autoconclusivo***



Cosa ne penso

Ingrid Rivi torna con un nuovo libro, “Portami con te”. Un romanzo che si distingue dagli altri perchè al rosa dell’amore unisce i frammenti dei colori e forme, nell’allegria della street art. Una storia di sentimenti che si snoda tra le vie di Oberdan e il degrado del quartiere basso, le feste delle street jam, strofe di poesia sussurrate e bombolette spray: Emily e Cut si scopriranno complici. Loro malgrado.

I protagonisti, sono ben descritti ed hanno una forza magnetica. Cut è in apparenza cuore di findus, bello, diretto e immune ai sentimenti. Ma non alla bellezza che esprime sui muri, andando contro il volere ed i valori dei genitori. Sopratutto il padre.
Emily sembra fragile ma nasconde una grande forza che le ha permesso di sopravvivere al passato e la mancanza della famiglia. Un ancora senza il mare.

Il loro primo incontro è all’insegna dell’ironia e del gioco, lui la prende in giro per i suoi capelli rossi. Ed è subito attrazione. Ma riusciranno a gestirla?