SEMrush

Recensione, “Dedicato” di Paolo Biagioli

 

 Dedicato
 Paolo Biagioli
 raccolta
 Self-publishing
 ebook
 31

TRAMA 

Dedicato raccoglie le lettere d’amore più belle, quelle più intense, travolgenti e appassionate, scritte dall’autore alla ragazza di cui e da sempre innamorato. Dedicato ripercorre, attraverso queste lettere, gli anni di scuola che vanno dal loro primo incontro fino al giorno dell’addio, quando le loro strade si dovranno, purtroppo, separare. Un viaggio bellissimo e commovente, a tratti persino struggente, che fa di Dedicato la cornice perfetta per una meravigliosa dichiarazione d’amore.

Una raccolta di lettere con impressi ricordi e sensazioni. Testimonianza di un adolescenza passata, un amore non corrisposto in quanto mai dichiarato verso una ragazza che l’autore chiama la sua “Piccola stella”.  Figura forte ma evanescente che prende forma tra le righe, destinataria di un sentimento unico e travagliato che viene raccontato con la consapevolezza dell’inevitabile addio. E del segno che lei lascerà in lui, per sempre.

” Dedicato” di Paolo Biagioli è la traccia tangibile della sua sofferenza, semplice, naturale, forte. Uno stimolo che ha portato l’autore a creare poche pagine dense di sentimento e riflessioni.

L’ incipit è lungo, un po’ tortuoso,  mix di stile poetico e dialettico.

Capii  di  amarla  alla  follia, come  le  pagine  di  un romanzo di Bukowski, o una  poesia  di  Prévert, per intenderci, di  quelle  che ti  tolgono il  fiato dal  corpo, per  poi  trasportarti  in una dimensione  parallela, mai  vissuta  prima.”
Poeti   famosi, diversi per contenuti, metrica e stile. Abusati. Poetiche citate senza confronto. Arricchite da un interruzione del flusso comunicativo con una inflessione della lingua parlata.

La parte narrata lascia spazio, infine alle lettere. Lettere indirizzate ad una piccola stella, probabilmente senza cielo, citando Ligabue. In cui pathos e mente si alternano arrivando dritte al lettore.
In un mondo veloce  e tecnologico l’autore permette al lettore di riscoprire il sapore della parola scritta, dei versi che racchiudono speranze e sogni. Lettere d’amore come emblema della voce dell’animo, ricordi. Durante la lettura ho ricordato la piacevolezza di scrivere un biglietto, un pensiero per la persona che amo. Personalmente lo faccio tutt’ora su post it che lascio per casa. E’ un rituale, prima della stesura cerco di creare l’atmosfera, raccolgo le dee, se posso metto la musica e parto mettendo la data, il suo nomignolo, il messaggio e quando è il caso anche un ricordo ed una speranza futura. Tutto con toni positivi ed ammetto melensi. E’ un abitudine che conservo da sempre e fa parte di me. Quanti di voi hanno lettere e biglietti riposti con cura? E quanto  li dedicano ancora adesso alla dolce metà?
“Ti sono accanto, sempre, come un mare che non smetterà mai di baciare la sua spiaggia”

Honoré de Balzac scriveva nella sua Raccolta di Lettere d’Amore, “esprimi quello che provi o senti, condividi i tuoi pensieri d’amore. L’amore è la poesia dei sensi”. ” Dedicato” di Paolo Biagioli è un libro moderno che racchiude l’essere dell’autore che durante anni di crescita e conoscenza ha dedicato parole e versi ad una ragazza che lo ha colpito ed alla quale non si è mai dichiaro. Per paura? Timidezza? Il risultato non cambia, il suo breve libro è la testimonianza di un amore a senso unico, espresso con un linguaggio semplice e senza fronzoli. Riflesso della sua epoca probabilmente e specchio di un ragazzo che si stava affacciando al mondo ed era incerto verso se stesso ed il suo futuri. I sentimenti si manifestano con tutta la loro forza, nonostante i valori della società odierna in cui è tutto momentaneo e riutilizzabile. Sembra che l’autore voglia rendere un omaggio all’amore unico e potente che scalfisce il cuore e l’animo.

” Dedicato” di Paolo Biagioli è la sua seconda opera, la prima è stata, Chiaro di luna

L’autore ha lavorato in modo evidente  sul testo ed il titolo, riferito alla canzone di Loredana Bertè che lo fa pensare alla ragazza a cui ha dedicato la silloge, Cecilia. Il suo nome è riportato solo all’inizio proprio per non perdere il valore della piccola stella voluto ed amato dall’autore stesso. Un amore eterno in quanto mai nato. La sensibilità è il fil rouge dell’opera, “Dedicato” è un brano flessibile che si adatta ad ogni interpretazione e obiettivo. È un testo moderno, in apparenza un po’ superficiale in grado di arrivare al cuore del lettore.

“Mi sentivo così leggero in quell’istante, come fossi stato catapultato nel cielo, e avevo paura, perché non so volare”

 

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare il libro recensito, clicca sul banner all’inizio dell’articolo! Tu non spendi un soldo in più e ci aiuti a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top