SEMrush

Recensione, “Ghost”

GHOST (contiene Persa nel tuo riflesso e Persa nel tuo ricordo).

Due romanzi in uno… una storia d’amore e di eros che si dipana tra presente e passato, misteri e fantasmi e oscuri omicidi celati dalle nebbie del tempo…

Sinossi

Emmanuelle è una ragazza fragile, dal passato difficile. Dopo la morte prematura della madre, avvenuta in un terribile incidente automobilistico, decide di abbandonare l’università e si trasferisce col padre a Green Coast, in Cornovaglia, nell’antica e misteriosa villa della zia. Quando Emmanuelle scopre di essere una Medium potente, e di poter comunicare con l’affascinante spettro di Michael Chapman, intrappolato in uno specchio della villa, la sua vita ha una svolta improvvisa.


Combattuta tra il desiderio sfrenato che prova nei confronti dello spettro e a quello altrettanto passionale, ma “reale”, per Anthony, unico erede della famiglia più abbiente di Green Coast, Emmanuelle si vede costretta a scavare nella sua “esistenza” precedente, che la riporterà nell’Ottocento nei panni della Medium Mary Cornish.


Emmanuelle dovrà cercare di fermare l’uomo che vuole appropriarsi dei suoi poteri ma che, soprattutto, è determinato a farla sua.
Per sempre…

Readers, sono tornata per consigliarvi un romance fantasy perfetto per questa fine estate.

Una lettura consigliata da Amazon, che ho adorato!

I protagonisti sono descritti benissimo, le emozioni palpabili. Le pagine scorrono veloci.

Come avete intuito dall’introduzione, racchiude mistero, magia e sentimenti.

La trama mixa perfettamente passato e presente, la protagonista si muove agevolmente tra i due piani temporali e ricordi e speranze.

L’unica certezza è che nulla è come appare ed Emanuelle dovrà fare molta attenzione a riporre fiducia e domande nelle persone giuste.

Non confondere obiettivi, intenti, magia bianca e nere, tra presenze soprannaturali e lotte di potere.

Un percorso lungo ed impervio che incolla il lettore alle pagine tra colpi di scena e suspence.

La trama regge benissimo, i personaggi principali e secondari sono ottimi compagni di viaggio e le ambientazioni sono uniche.

Il mio voto è

+

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top