SEMrush
Newton Compton Editori recensione Romance

Recensione, ” Gli amori del giorno dopo” di Sofía Rhei

Buonasera readers, come state? come procedono le letture in questo periodo strano? Oggi vogliamo parlarvi di un nuovo libro edito dalla Newton Compton Editori, ” Gli amori del giorno dopo” di Sofía Rhei, Pronti?

Via!

Titolo: Gli amori del giorno dopo
Autrice: Sofía Rhei
Genere: Contemporary romance
Editore: Newton Compton Editori
Per acquistarlo → Gli amori del giorno dopo 

SINOSSI

Sandra è una psicologa, ha un ottimo lavoro a Madrid e vive da sola con un gatto particolarmente dispettoso, Sigmund. Nella sua vita non manca niente, tranne l’amore. Dopo essere stata lasciata dall’ultimo fidanzato il giorno dopo San Valentino, Sandra ha deciso che la prossima relazione deve essere quella giusta. Vuole incontrare l’uomo perfetto. Il suo piano è ambizioso: creare un’app per trovare l’anima gemella. Con l’aiuto di Jorge, un timido informatico che ha coinvolto nel progetto, riuscirà a mettere in piedi un sistema per individuare il candidato ideale con cui vivere un amore con la A maiuscola. Ne è sicura. La app, una volta lanciata, riscuote un successo inaspettato. E Sandra riceve un messaggio da un uomo con cui sembra avere un livello di compatibilità altissimo… Chi si nasconde dietro il profilo che potrebbe rappresentare il suo lieto fine? Ma forse, se vuole finalmente essere felice, Sandra dovrà smettere di pensare a calcoli e statistiche e cominciare ad ascoltare, una volta per tutte, il suo cuore.

Il nuovo romanzo di Sofía Rhei è uscito da un pò. Chi di voi lo ha già letto? Noi lo abbiamo ricevuto dalla casa editrice, Newton Compton Editori che ringraziamo. Il romance mi aveva incuriosito sin dalla copertina. Il gattone mi ha fatto innamorare! Ed ammetto che le prime impressioni sono a volte quelle che contano..;)

La protagonista, Sandra è una trentenne laureata in psicologia. Lavora per la multinazionale Zefiro, la quale analizza e conserva miliardi di dati di utenti internet a scopi statistici. In apparenza una vita perfetta: lavoro a tempo indeterminato ben retribuito, casa di proprietà, una madre presente ed affettuosa, buoni amici ed un gatto. Sigmund è un simpatico felino chiacchierone e onnipresente.

Non tutto l’oro luccica. La ragazza è insoddisfatta, le manca l’amore, quello con la A maiuscola. Inoltre è contraria alla modalità di adempimento e trattamento dei dati statistici della sua azienda. Eticamente e legislativamente illegale. Sandra è una persona politicamente corretta, la sua integrità per lei non ha prezzo e lavorare per dei buguardi la mette molto in crisi. dubbi ed ansie si sommano alla sua insoddisfazione personale, creando una ricetta esplosiva.

Cosa fare? Far finta di nulla o denunciare? Esiste una terza soluzione? L’autrice descrive meravigliosamente il dilemma etico della protagonista, coinvolgendo il lettore e toccando lievemente anche tempi importanti ed attuali, con semplicità.

Sandra dà vita alla sia idea di creare un app per incontrare il vero amore usando dati statistici, predisposizioni e schemi. Usando dati rubati all’azienda e con l’aiuto di un informatico, Jorge. Eticamente ha commesso un furto, ma a fin di bene. Così’ ha inizio il suo cambiamento, da ragazza sola e timorosa si investe del ruolo di paladina e cupido improvvisato. Insieme all’informatico un pò nerd ed affascinante che è stato rapito dalla sua missione e.. da lei..

 

“Così, senza pensarci due volte, lo baciò.”

La trama scorre tra incontri casuali, idee improvvise e colpi di scena. La protagonista si iscriverà all’app e verrà indirizzata verso il suo capo, Victor Zefiro. Creando un simpatico triangolo amoroso di cui non anticipo il finale. Le pagine scorrono veloci tra sorrisi, dubbi emblematici e cambiamenti repentini. Lo stile scorrevole dell’autrice dona anche freschezza alla storia che è ben costruita e sviluppata. Perchè tutte noi possiamo rifletterci in Sandra e trasformarci da bozzolo a farfalla, senza però conoscere bene le regole del gioco e facendoci quindi trasportare dall’stinto e la fantasia.

 

“A volte si sente la mancanza di ciò che si è perduto, e a volte di ciò che non si è mai avuto, mentre l’atteggiamento più sano è concentrarsi sulla realtà, sul qui e ora. È questa la chiave per trovare la felicità.”

I protagonisti sono ben descritti, la storia dell’app è già stata vista come nella serie “Good witches”, ma il risultato finale è piacevole. I primi capitoli sono lenti, descrittivi. Ammetto che più volte mi sono fermata per poi riprendere la lettura. Che fortunatamente poi riprende veloce. La scrittura è in terza persona e lo stile semplice. Un diversivo letterario per sorridere e sognare.

 

 

 

(2) Comments

  1. E insomma, mi pare di capire: carino ma nulla di che… Grazie per la recensione non lo conoscevo. Kisskiss

    1. Fabiana says:

      Grazie a te;)
      😘

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image