SEMrush
letteratura per bambini recensione Romance

Review Party: Toork e Riken – una storia di coraggio e amicizia di Riccardo Testa

Buongiorno readers, il blog partecipa al Review Party del libro illustrato per bambini di Riccardo Testa, Toork e Riken – una storia di coraggio e amicizia. La nostra Sofia lo l’ha letto e recensito per voi. Ringraziamo l’autrice e l’ organizzazione del review party per la disponibilità e copia dell’ebook (fornito senza scopo di lucro).

Vediamolo insieme nel dettaglio..

Iniziamo..

 

 

 

 

 

 

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare il libro recensito, clicca sul banner all’inizio dell’articolo! Tu non spendi un soldo in più e ci aiuti a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Trama

In una bellissima foresta incantata, il giovane Riken incontra Toork, un cucciolo di drago. Armati solo del proprio coraggio e altruismo, i due partono per uno straordinario viaggio ricco di avventure, magia e nuove amicizie, al termine del quale comprenderanno che la diversità è una grande ricchezza, e che non siamo mai tanto forti come quando attorno a noi ci sono gli amici che condividono i nostri sogni.

Link per l’acquisto

 

 

 

Toork e Riken – una storia di coraggio e amicizia di Riccardo Testa è una meravigliosa avventura per grandi e bambini. Ho letto con entusiasmo questo ebook, conscia del fatto che lo avrei riletto con mio nipote di sette anni. Vederlo seguire la trama con attenzione mentre osservava le immagini e rifletteva su quello che avevamo appena condiviso è sempre un emozione. Mentre lo guardavo pensavo al fatto che la lettura dovrebbe essere un contributo alla crescita, un tesoro da scoprire. Uno strumento per capire ed affrontare il mondo e le future sfide. Ogni bimbo dovrebbe provare il piacere della lettura, della scoperta. Una fonte di idee, riflessioni e pensieri che permettono di giocar con la fantasia. Anche per affrontare le paure che si ridimensionano grazie ai genitori. La lettura per l’infanzia è un mondo vasto e poliedrico a cui non tutti i bimbi amano approcciarsi dopo ore di scuola e studio. Ma del resto, lettori non si nasce, ma si diventa. La lettura è qualcosa che da sempre fa parte della nostra vita, anche se forse non ci prestiamo particolare attenzione. Ci sembra quasi scontato leggere i cartelli stradali, gli annunci pubblicitari, le scritte sulla nostra maglietta preferita e così via, ma dobbiamo ricordare che non siamo nati leggendo. Laura Faedo nella sua tesi di laurea, “Mi leggi questo?” Educare alla lettura nei primi anni di vita”, osserva che  se qualcuno ci chiedesse quando siamo entrati in contatto con il mondo della lettura, credo che la maggior parte di noi risponderebbe ricordando la scuola primaria, quando la maestra ci ha insegnato a leggere, e da allora, leggendo, abbiamo avuto la meglio su ogni poesia, filastrocca, racconto e libro. Dobbiamo considerare, però, che la maestra ci insegna l’atto del leggere, che è sì importante, ma è ancora lontano dalla passione per la lettura: questa inizia infatti a crescere molto prima, quando per esempio da piccoli teniamo un libro tra le mani, quando la mamma e il papà leggono per noi, quando in autonomia scegliamo cosa farci leggere, condividendo un momento importante. Ciò non ha nulla a che vedere con gli insegnamenti della maestra, anche se lei poi, nel nostro percorso, ci aiuta ad alimentare e far crescere in noi questo sentimento. Tutti questi aspetti potrebbero racchiudersi nell’idea non della lettura, ma dell’essere e diventare un lettore. Ho voluto affrontare queste questioni, un pò delicate prima di entrare nel vivo della recensione di Toork e Riken – una storia di coraggio e amicizia di Riccardo Testa  in quanto l’autore scrisse questa storia quando aveva otto anni. Quindi se un bambino è ben avviato al mondo della lettura, perchè come teorizzato da R. Valentino Merletti, L. Paladin nel libro, Libro fammi grande: leggere nell’infanzia, “la lettura è un aspetto importante dell’infanzia. Tramite il libro, la lettura e la narrazione, si può arricchire la vita dei bambini, fin da quando vengono al mondo, ed è infatti importante e possibile iniziare prestissimo”. Se il bambino fin da quando nasce viene sommerso da numerosi stimoli, diversi tra loro, arriverà probabilmente al punto in cui la sua mente
sarà talmente piena da non riuscire più ad elaborare ed a “far ordine” sulle conoscenze che possiede(fonte: Laura Faedo nella sua tesi di laurea, “Mi leggi questo?” Educare alla lettura nei primi anni di vita”).

“I libri sono ali che aiutano a volare, i libri sono vele che fanno navigare. I libri sono inviti a straordinari viaggi, con mille personaggi l’incontro sempre c’è”, queste sono le parole di una canzone dello Zecchino d’Oro, “Il topo con gli occhiali”  di V. Sessa Vitali- R. Pareti- F. Coppini del 2001.

Toork e Riken – una storia di coraggio e amicizia di Riccardo Testa con uno stile semplice e scorrevole  permette al lettore di gustarsi appieno le avventure  di Toork e Riken e girare le pagine con curiosità e attenzione. I due cuccioli faranno insieme un viaggio scoprendo la bellezza e la forza dell’amicizia, una morale importante per i bimbi. Insieme si può fare di più e meglio, il confronto arricchisce e non esistono diversità. Concetti che noi adulti diamo per assodati ma vere perle per i piccoli che vivono quotidianamente tra i banchi e gli scivoli le realtà di più lingue, carnagioni ed educazioni. Sentire mio nipote fare paralleli con le sue storie dense di compagni ed amici, raccontarmi analogie ed episodi realmente accaduti mi ha fatto riflettere. I bambini sono gli uomini di domani e stimolare la loro mente è il nostro compito.

Toork e Riken – una storia di coraggio e amicizia di Riccardo Testa è stato un ottimo compagno, divertente e originale. Le figure permettono di unire immagini e parole donando creatività al testo. Binomio perfetto per catturare e mantenere alta l’attenzione dei bimbi, una compagnia perfetta per le imminenti feste natalizie . Leggere libri non è una prerogativa degli adulti, anzi è bene iniziare da piccoli. Avvicinare i bambini alla lettura fin da subito può portare a benefici positivi e può rafforzare la relazione con gli adulti che leggono per loro, che siano genitori, educatori, o chiunque se ne prenda cura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riccardo Testa è nato vent’anni fa alle porte di Milano. Dopo aver compiuto gli studi liceali, ha lasciato l’Italia per realizzare il proprio sogno di diventare un atleta professionista. Attualmente vive a Dublino, in Irlanda. Ha scritto questa storia quando aveva solo otto anni, come regalo di Natale per il padre.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image