SEMrush

Recensione,”Un amore di principe”, The royal series vol.3 di N. Chase

 

 

link

 

 

 

Meredith e Max sono i protagonisti di quest’ultimo libro sulla saga dedicata alla famiglia reale di Lilaria.
Andiamo per ordine, per chi non avesse mai letto i due libri precedenti ad “Un amore di principe”, esso si presenta come il terzo libro di una saga iniziata pochi anni fa con protagonista la famiglia reale di Lilaria, un paese situato in Europa ma di cui non vengono date delle coordinate ben precise (si sa solo che parlano sia il lilariano che l’inglese). La famiglia reale è una famiglia formata dalla regina, rimasta vedova anni prima, il principe Alex che è il figlio maggiore (a cui è stato dedicato il primo libro), la sorella più piccola Catherine (a cui è stato dedicato, invece, il secondo libro) e infine abbiamo Max, il figlio di mezzo di cui parleremo in questa recensione.
Max è un ragazzo di 23 anni che per essere un principe gli sono state tolti da dosso molti doveri che un principe dovrebbe avere affinché possa dedicarsi alle belle arti. Oltre ad essere un bel ragazzo, Max, ha subito un trauma da piccolo quando gli è stata annunciata la morte padre tramite la stampa e da lì non partecipa più molto ad eventi e sale stampa (giustamente). È un ragazzo riservato, probabilmente il più riservato di tutta la famiglia, è dolce e mai scortese, divertente e pronto ad aiutare anche mostrando un minimo di autorità, che in lui si nota non tanto spesso appunto perchè si tiene alla larga il più possibile dai doveri familiari. Uno di quei personaggi di cui ti innamori dopo 10 secondi che stai leggendo. Devo dire che questo fenomeno nei vari libri accade molto spesso e lo trovo proprio un bene.
La nostra protagonista principale però è Meredith Thysmer che, ereditato un titolo nel paese di Lilaria, scoprendo di essere una nobile, la sua vita viene totalmente stravolta.
Meredith ha un figlio di 6 anni, Marty, che ha avuto a solo 17 anni, un padre problematico con cui i rapporti non sono esattamente idilliaci, anzi, e suo nonno. Quando quest’ultimo viene a mancare è costretta a trasferirsi a Lilaria in pianta stabile. È una ragazza giovane e fiera, ha una voce bellissima, studia e allo stesso tempo fa la cantante, per mantenere lei è Marty (con l’aiuto del nonno), sa badare a se stessa e al suo bambino, ha accusato degli abbandoni nella sua famiglia e la morte dell’unico parente che l’amava l’ha scossa e non poco, tanto da non ridursi subito delle persone e a convincersi del non aver bisogno dell’aiuto di nessuno e volercela fare sempre da sola.
Conosciutasi al matrimonio di Alex e Sam, Max ha sin dal principio un’attrazione forte nei confronti di Meredith. Il loro non è assolutamente un rapporto d’amore odio o esagerata passione esplosa in un botto, semplicemente lui aiutandola con il funerale del nonno, con le questioni di casa e con Marty riesce a far breccia nel cuore di Meredith semplicemente mostrando cosa è l’amore vero e cosa si è disposti a fare per averlo. Anche aspettare.
Non avevo mai letto nulla di Nichole Chase quindi mi sono trovata impreparata sui primi due volumi della serie,  ed ho scelto di iniziare dall’ultimo volume per poi approfondire. Altri scrittori che amo, come A. Premoli crea storie assestanti, si possono leggere indipendentemente i volumi collegati tra loro ma che non necessitano di essere letti in ordine cronologico di uscita.

N.Chase è stato una rivelazione, e la mia missione è andata a buon fine. In “Un amore di principe””Un amore di principe” ci sono dei riferimenti e degli spoiler ai due libri precedenti, ma nulla che un semplice lettore non possa cogliere, proprio per questo la saga mi ha preso davvero tanto, anche se, leggendo poi i primi due, questo non è di certo il mio preferito.
Do 5 stelle su 5 perché non è solo un semplice romanzo rosa ambientato in una famiglia reale o semplicemente un libro dove sembra tutto una favola, anzi, è l’esatto opposto, non fa si che certi argomenti importanti come l’abbandono, i rapporti tra genitori e figli e sopratutto la violenza domestica vengano trattati in maniera sbagliata ma li sa gestire bene tanto che il lettore si immedesima nei vari personaggi e vorrebbe reagire al posto loro . Il libro riesce a metterti molta empatia verso entrambi i protagonisti, sopratutto in Meredith che per me è davvero un bellissimo personaggio.
Ecco cogliendo la palla al balzo per quanto riguarda i personaggi, non si possono non amare tutti i personaggi di contorno, e non mi riferisco solamente a questo libro ma a tutti e tre, personaggi che ti entrano nel cuore e di cui vorresti sapere di più.
Con tutto ciò confermo le 5 stelle su 5 perchè Nicole Chase ha saputo fare un lavoro fantastico con questa saga. Mi auguro che non sia finita con questi tre libri sinceramente.

 

 

 

Noemi

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top