Libera_mente

"Un gatto passa e si scrolla Shakespeare dalla schiena", Charles Bukowski

SEMrush

Recensione, “Un quarto di luna: I Veglianti di Campoverde” di M.G. Gullo e M. Longo

Un quarto di Luna:Il mondo in cui si è rifugiato Elio, forse non è frutto della sua fantasia, ma una tela costruitagli intorno. Durante una vacanza in campagna, avrà modo di conoscere una Vegliante che gli rivelerà la verità ed insieme ad un divertente gruppo di amici, reali e fantastici, combatterà per ritrovare la sua libertà.

Le avventure di questo ragazzo ti faranno conoscere Demoni, Vegliati, Ombre, Bosowe, Guardiani Jiwon, cantilene magiche e andrai in giro per il mondo usando semafori, girando attorno ad un baobab o volando in una sfera di ghiaccio.


Una favola moderna tra amicizia, adolescenza, forze buone e quelle oscure.
I protagonisti sono due fratelli diversi ma uniti. Gaia è la primogenita ed è frizzante e vitale. Elio al contrario è apatico e poco amante dell’attività fisica. I genitori preoccupati, decidono di fargli trascorrere le vacanze estive al paese, tra stradine e piazze dove sono cresciute intere loro generazioni.
Il trasferimento è inaspettato e repentino e spalancherà` le porte della verità, ingoiando i due fratelli in miti terreni e favole.
Tutto ha una spiegazione, surreale o meno.
L`apatia di Elio ha un origine ed un nome: Succhiapensieri. Un mostriciattolo che vive dell’energia del corpo che lo ospita inconsapevolmente. Come liberarsene?
Un viaggio unico attende i protagonisti ed i loro amici per salvare i loro simili. Una piccola squadra unita e compatta per sconfiggere e vegliare all’umanità. Silenziosamente e senza dare nell’occhio, come i loro avi: i veglianti di campoverde..

Le penne di M.G.Gullo e M.Longo creano un disegno magico e fantasioso, che rapisce il lettore e lo trasporta in una centrifuga di leggende e avventure verso l`epilogo finale. Un mondo magico e fantastico dove pozioni, tisane e monili uniti a stima e amore, sconfiggeranno il demone dell’oblio.
Lo stile descrittivo e delicato degli autori creano scenari degni dei migliori set cinematografici.
Lettura consigliata per grandi e piccini(non troppo).

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top