Libera_mente

"Un gatto passa e si scrolla Shakespeare dalla schiena", Charles Bukowski

SEMrush

Review party, “E’ reale solo se ci credi”

Titolo: È reale solo se ci credi
Di: Matilde Bella
Genere: Romance
Editore: Collana Floreale
Data uscita: 23 aprile 2019
Sinossi:

…puoi aver gonfiato i muscoli, ti sarà spuntata la barba e avrai pure quell’atteggiamento da playboy, ma per me sei sempre quel timido bambino che, esattamente dieci anni fa, mi ha fatto battere il cuore…

 

Matilde era soltanto una bambina quando conobbe Gabriele, durante le vacanze estive trascorse a Cala Liberotto, una località turistica situata in Sardegna. Le piaceva stuzzicarlo e non avrebbe mai immaginato che dietro quei loro giochi si nascondessero le basi per una grande storia d’amore.

Adesso è ormai una diciassettenne e ha appena terminato la quarta superiore. Sono passati dieci anni da quando quel bambino tanto speciale le aveva rubato il cuore e, per una serie di coincidenze, i due si rincontrano nella stessa località marittima. Lei è sarda, lui pisano, così cominciano una relazione a distanza, nonostante le difficoltà. Il romanzo è ambientato fra i luoghi più caratteristici della Sardegna e delle altre regioni e città attraversate dai personaggi: la Sicilia, terra del padre, la stessa Pisa, Firenze e Lucca.

Matilde, però, comincia ben presto ad avere dei problemi di salute che sembrano aggravarsi sempre di più.

Il passato li ha uniti e il presente li ha fatti scoprire innamorati, ma il futuro che li attende non sembra del tutto roseo come si aspettavano.

…E se i sogni che credevi ormai avverati, in realtà fossero ancora lontani dall’essere veramente tuoi? Quanto ancora sei disposto a lottare per vedere i tuoi obiettivi finalmente realizzati?

Buongiorno reader,  è con piacere che oggi ospitiamo il review party , “E’ reale solo se ci credi” di Matilde Bella.

Ringraziamo l’organizzazione del review e l’autrice.

È reale solo se ci credi è un romanzo autobiografico di Matilde Bella, protagonista stessa di una storia davvero dolce, quotidiana e delicata.

Ciò che si narra è il cosiddetto primo amore in età infantile, quello che non si scorda mai; ma è anche un amore ritrovato perché Matilde e Gabriele si rincontrano ormai poco più che adulti su una spiaggia di Cala Liberotto, in Sardegna. I sentimenti sopiti in tutti quegli anni, lontano da se stessi, si risvegliano ma devono lottare tra moltissime difficoltà che coinvolgono oggigiorno molte coppie divise dalla distanza.

Lo stile di Matilde è pulito, dolce e fa in modo che tu ti identifichi immediatamente con i personaggi. Questo perché sono protagonisti veri, reali, ciascuno con i propri difetti senza particolari idealizzazioni. Sono autentici. Così come il loro amore, attraversato da mille dubbi, incertezze, e messo a dura prova dalle prime difficoltà della vita. La magia dei sentimenti viene alimentata dalla descrizione accurata dei paesaggi sardi e pisani, a volte sembrava di essere lì a percorrere le loro stesse strade.
Il romanzo culmina con un finale a sorpresa, per nulla scontato per essere un romanzo rosa, né troppo smielato né senza cliché. È semplicemente la vita di Matilde e Gabriele.
Complimenti all’autrice per il suo esordio.
               Il mio voto è a cinque stelle
No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top