SEMrush

Review party, “Ti racconto una storia”

 

 

 

Editore: Santelli
Prezzo: Rigido 14,90€ Ebook 7,99
Serie: Autoconclusivo
Genere: Narrativa
 Trama: 

Ricordi e demoni affollano la vita di Nina. Lei, sarcastica e sorridente per natura, è cambiata, è tanto spaventata da Davide quanto ne è innamorata. È un riccio che tenta di difendersi dal dolore, punge con i suoi aculei chi le sta intorno, ma non ha mai dimenticato quanto è bello lasciarsi andare alla felicità. Non ha mai dimenticato Niccolò e il suo profumo di mare e vaniglia, i suoi ricci e il suo sguardo che si avvicina. Un amore giovane e insicuro, una rabbia pura e logorante. Ti racconto una storia è la storia di Nina e Niccolò. Di Nina e Davide. Dei 20 anni e dei 30 anni. È la storia di un sentimento, di una vita e dei mille sbagli che possiamo commettere, consapevoli che abbiamo sempre un modo e un motivo per risollevarci..

 

 

 

 

 

Buongiorno reader,
è con piacere che oggi ospitiamo il review tour, “Ti racconto una storia” di Lidia Giudice.

Ringraziamo l’organizzazione del review e l’autrice.

Premetto che ho letto il romanzo in anteprima e lo ho divorato.

Curiosa di conoscere l’evolversi della storia, cambiamento dei sentimenti e crescita dei personaggi.

Una storia come un altra, raccontata con attenzione verso il lato emotivo e psicologico.

Lo stile semplice caratterizza la trama che scorre veloce e svela  episodi che hanno determinato il mix di dubbie e incertezza di Nina, dieci anni che sono scivolati.

Il romanzo si apre con Nina trentenne che farà un viaggio a ritroso, tornando con la mente ai tempi dell’Università. Che ha condiviso con Lara, Federico, Niccolò, Davide e Sara.  Le ragazze formano  un trio affiatato e inseparabile che affronterà insieme gioie ed imprevisti. Davide è il ragazzo della protagonista, dolce e premuroso, ha sempre cercato di far vincere alla propria compagna la sua timidezza. E sarà proprio  alui che Nina racconterà una storia, la sua.

Il passaggio dai venti ai trenta anni è stato difficile per la ragazza, la crescita è stata costellata di sbagli ed incomprensioni verso se stessa e gli altri.  Ammetto che molte volte mi sono arrabbiata durante la lettura che mi ha coinvolto totalmente. Ed ho sospirato dinanzi a decisioni che non condividevo o appoggiavo.

Una lettura piacevole, in grado di rapire il lettore e farlo camminare sui passi della protagonista, tra inciampi e discese.

Lo stile semplice e descrittivo, le ambientazioni perfette e lo spessore dei protagonisti, sono gli ingredienti vincenti di questo lavoro letterario di Lia Giudice.

Un romance che permette di staccare dalla routine, immergendosi nella vita di Nina. Tra adii e arrivederci.

Il mio voto è tre stelle +

+

 

 

No votes yet.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image

Back to top