SEMrush

REVIEW PARTY, TRIPLO AXEL, SONIA GIMOR

 

Buongiorno readers, come state? Qualche giorno fa’ vi abbiamo presentato la nuova  uscita  della Dri Editore, il nuovo sport romance di Sonia Gimor, Triplo axel.

Libro che abbiamo letto in anteprima per Voi ed abbiamo adorato!

 

iniziamo….

 


Titolo: Triplo axel

Autore: Sonia Gimor

Editore: Dri Editore

Pubblicazione: 4 agosto 2020

Genere: Sport romance

Prezzo: € 2,99 ebook; € 16,99 cartaceo

 

 

Trama 

 

 

Tutti mi ritengono colpevole.

Nessuno conosce la verità.

Avevo tutto ciò che volevo.

Successo, soldi, donne.

Adesso la mia carriera è sull’orlo del baratro.

E poi è arrivata lei.

L’unica in grado di salvarmi.

E la mia ultima possibilità.

Sono un pattinatore professionista.

Il migliore.

E questa è la mia storia.

 

 

 

Premessa obbligatoria, non conoscevo il mondo del pattinaggio sul ghiaccio tranne che per le esibizioni seguite in tv e per le piste ghiacciate che ho frequentato crescendo. Ma non mi sono mai avvicinata a piroette ed altro. Il mio massimo del romanticismo e di questo sport era vedere scene natalizie al Rockefeller Center. Trascorrere il Natale a New York è un sogno per tanti di noi: le luci, i colori e le atmosfere più belle e più tradizionali si trovano al Rockefeller Center!

Dopo aver sognato, mi sono incuriosita per il titolo ed ho scoperto che L’axel è l’unico salto nel pattinaggio artistico in cui si parte in avanti sul filo esterno sinistro. Può essere eseguito sia su ghiaccio che nel pattinaggio artistico a rotelle. Prende il nome dal suo creatore, il norvegese Axel Paulsen, che lo eseguì per la prima volta nel 1882, facendone il salto più antico nel pattinaggio artistico nonché il più difficile: infatti è l’unico in cui l’atleta salta pattinando in avanti e non all’indietro (cosa che lo rende molto facile da identificare); per questo motivo bisogna aggiungere un ulteriore mezza rotazione al salto, rendendo un triplo axel “più un salto quadruplo che un triplo”, secondo l’esperta di pattinaggio Hannah Robinson. Nessuno è ancora riuscito a eseguire un quadruplo axel in competizione. Eseguire un doppio o triplo axel è un requisito sia per il programma corto che per il programma libero nelle categorie junior e senior in tutte le competizioni dell’ISU  Viene spesso impiegato come primo salto in combinazione con uno più facile.  Il triplo axel è ora divenuto un salto standard per gli uomini, ma ancora raramente eseguito in campo femminile: fino al 2019, soltanto dieci donne lo hanno eseguito con successo.

Sonia Gimor ha nuovamente fatto centro! La sua nuova storia è una boccata di aria fresca e romanticismo in un post covid caldo e particolare.  Lo ho divorato! Interessante, scorrevole, romantico e con uno stile semplice. I personaggi sono ben descritti e caratterizzati. Il Pov alternato permette al lettore di conoscere e sviscerare situazioni e pensieri. Giorgia è una giovane donna introversa, timida ma cocciuta e decisa sulla pista di ghiaccio. Lo sport è tutto e le scorre nelle vene, è cresciuta sui pattini. Ha pochi amici ed è molto attaccata alla sua famiglia, ha due genitori innamorati che la adorano ed un fratellino che è una forza della natura. Il padre è anche il suo manager/ allenatore che la dirige in pista e nella vita. Lui e la moglie sono moderni, equilibrati e..adorabili!
Ed indovinate? Di tratta di Luca Zori e Giulia Bennetta, protagonisti della serie Crystal di Sonia Gimor.
1. La mia gara con te;
2. La mia vita con te;
3. Per stare con te,
Libri che non conoscevo ed ho deciso di leggere questa estate, soprattutto dopo aver amato TRIPLO AXEL. Una storia d’ amore densa di amore e sacrifici, ostacolata da imprevisti da superare a suon di gare con il cuore e sul ghiaccio.
Proprio come fa Andrea, bello, intelligente e in apparenza spregiudicato.
Un pattinatore eccelso dal cuore chiuso ermeticamente. Molte storie, nessuna seria ed il suo futuro da campione di pattinaggio potrebbe sparire come neve al sole per una scazzottata.
Cosa c’entrano l’uno con l’altro? Un evento li unirà improvvisamente e creeranno uno spettacolo unico. Peccato che il fato metterà lo zampino per cambiare le carte in tavola e presentare il suo conto ed alla fine rovescerà la medaglia lucente. Ma nulla è come appare.
Tra silenzi, incomprensioni ed avvicinamenti le situazioni si sviluppano armoniosamente e Cupido scocca le sue frecce sul filo dei pattini.  Come sarà la danza dell’amore?
Uno sport romance attuale, interessante, ben scritto e dalle mille sfumature dall’amicizia allo sport.
Forse avrei un pò approfondito la figura di Anna, migliore amica di Giorgia, e la avrei resa più empatica e vicina nel momento di disperazione post rottura. Solitamente gli adolescenti tendono a rifugiarsi nella famiglia che hanno scelto, gli amici. Naturalmente è solo un mio pensiero e ciò non toglie che il libro è Fantastico! La trama è ben sviluppata ed apre al lettore le porte del mondo del pattinaggio artistico, coinvolgendolo e rendendolo partecipe di questa magica realtà. Il messaggio arriva facilmente al lettore e smuove le corde interne delle emozioni.

 

Autrice

Sonia Gimor è nata a Pordenone il 7 aprile 1988, ma si è trasferita a Treviso nel 2009, città dove tuttora vive con i suoi figli. Il suo primo romanzo, “La vita che ho sognato”, è stato tradotto e pubblicato in Gran Bretagna, Canada e Stati Uniti. Dal suo esordio ha scritto diversi romanzi, ha diretto la collana romantica di una nota Casa Editrice ed è poi approdata in Dri Editore, dove lavora come responsabile editoriale. Con “Triplo Axel” festeggia la sua decima opera pubblicata.

 

 

 

 

«Oh, ma io non sono borioso. Sono semplicemente il più bravo pattinatore italiano in circolazione, ecco tutto» ironizzo, anche se la penso più o meno così per davvero. Lei alza un sopracciglio. «Mi dispiace deluderti, ma sei piuttosto carente nelle trottole» puntualizza, utilizzando a suo vantaggio la mia ammissione. «Sì, questo è vero. Ma a quanto pare per quelle ho trovato la migliore allenatrice sulla piazza» ammicco. «Già, sei un uomo fortunato» ammette divertita. Le sue labbra si distendono.  I miei occhi cadono sulla sua bocca. E, per un attimo, mi dimentico di cosa stavamo parlando. 

 

Non farlo, non lasciarti andare. Non assecondare il sentimento che sta nascendo dentro di te. Merda! Credo di essere fottuta. Come faccio a spiegare al mio cuore che ne uscirà distrutto? Impossibile, sta già tamburellando imperterrito, fregandosene degli avvertimenti della ragione.

 

 

«Allora, potrò baciarti di nuovo?» insiste, e sembra ci sia speranza nella sua voce. Cerco il coraggio dentro di me. Non sono più una ragazzina e voglio che sappia che lo desidero davvero. Sono una donna, in fondo, e di certo non devo vergognarmi per ciò che sento. «Andrea, credevo fosse abbastanza evidente, ma mi farei baciare da te almeno un altro milione di volte.»

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Torna in alto