Libera_mente

"Un gatto passa e si scrolla Shakespeare dalla schiena", Charles Bukowski

SEMrush

REVIEW TOUR, LENTO INAFFERRABILE DI MARTA ARVATI , COLLANA BRIGHTLOVE

 

Titolo: Lento Inafferrabile
Autrice: Marta Arvati
Edizione: Collana Brightlove
Ebook prezzo: € 2,99

 

 

 

Trama:

“Ci sono cuori strappati che da soli non sanno ricomporsi, bordi frastagliati che non combaciano più. Io ero così, prima di incontrare Tristan, e per quanto provassi a rimettere insieme i pezzi, mancava sempre qualcosa.”

Dicono che quando intraprendi un viaggio, non sia tanto la destinazione, ma il viaggio in sé, a cambiarti dentro e che soprattutto, dopo, non sarai più lo stesso.

Quando Tristan Dawson e suo fratello maggiore Jay, troveranno al posto del proprio padre, una lettera che è più l’itinerario di un viaggio da intraprendere insieme, non riusciranno ad afferrare il senso di quello strano regalo. Ma, anche se per motivi completamente diversi, alla fine accetteranno quella bizzarra avventura. Tra di loro non scorre buon sangue e questo sarà palese fin dalla prima tappa a Richmond, dove s’imbatteranno in Allyson Camden. Anche lei, alle prese con il suo viaggio on the road post laurea, deciderà (sebbene con estrema diffidenza) di unirsi ai due fratelli, dopo essere rimasta a terra con la propria auto.

Tappa dopo tappa, i loro cognomi, le loro radici, i loro ricordi, finiranno per sovrapporsi, portando alla luce una conoscenza che li ha visti uniti fin da bambini, ma divisi dal tempo e dalle circostanze. Sarà allora che ogni scelta del destino sembrerà quella giusta, soprattutto quando il più schivo dei fratelli Dawson attirerà l’attenzione della fragile Allyson. Ma se per una volta quello stesso destino avesse avuto un piccolo e insospettabile aiuto e se davvero la meta di un viaggio non fosse solo un luogo? Ricordate quello che si dice? Esatto: non si è più gli stessi dopo. E forse è proprio questa la parte migliore.

 

Ringraziamo l’autrice  e l’ organizzazione del Review tour per la disponibilità e la copia digitale omaggio.

 

 

 

Buongiorno readers, oggi il blog partecipa al Review tour dell’ultimo lavoro di Marta Arvati, il romance, “Lento inafferrabile“.

Come si evince dalla trama, il libro racconta un viaggio, metafora della vita. Tiziano Terzani scriveva, Il senso della ricerca sta nel cammino fatto e non nella metà. Il senso del viaggiare è il viaggiare stesso e non l’arrivare. Come dire, nulla accade per caso, aggiungerei.

Lento Inafferrabile di Marta Arvati, autrice che il blog legge e recensisce con piacere da tempo( qui il link), è un libro che tratta argomenti importanti come la famiglia, la libertà e la responsabilità. Tematiche diverse ed universali trattate con uno stile scorrevole ed attento, denso di messaggi. La psicologia del singolo personaggio si intreccia perfettamente alla trama ed al ruolo degli altri soggetti. Una storia piacevole e ben costruita, a tratti complicata e profonda. Tristan e Jay Dawson sono fratelli e uomini diversi che vivono il presente e confidano nel futuro. Un viaggio coast to coast verso l’ignoto e se stessi. Perché viaggiare rendi liberi, forti e coraggiosi. Permette di spiegare le ali verso la felicità distruggendo le  più grandi paure e conoscere le altre realtà. Culture e tradizioni  diverse da cui  imparare ed arricchire  l’anima. Personalmente ho rilevato ed interiorizzato questo messaggio dalla lettura delle avventure dei fratelli ai quali si unisce inaspettatamente una donna, Allyson. Un trio improbabile in cui la donna appare come emblema del viaggio.

L’anno trascorso è stato diverso e attualmente credo che il tema del viaggio possa essere inteso come stile di vita, perché  stando fermi in un luogo è pur sempre possibile viaggiare grazie ad uno stimolo come un libro, una canzone, una passeggiata. La mente è sempre in movimento e spinge a vedere oltre l’ apparenza, smettere di guardare.  Lento Inafferrabile di Marta Arvati narra di un viaggio fisico e interiore, oltre che offrire al lettore un viaggio esterno e letterario verso luoghi lontani, rompendo la   comfort zone per scoprire cose nuove e pensieri unici.

Il viaggio diviene metafora del tempo risorsa  preziosa  che scorre veloce, come affermavano gli antichi con il famoso detto, panta rei.

Jay e Tristan sono cresciuti insieme ed hanno preso strade diverse, Jay è rimasto in famiglia e ne ha rilevato l’attività, Tristan ha deciso di studiare e l’università lo ha portato lontano. Due rami dello stesso albero, Caleb.

Il padre dei ragazzi li ha amati, cresciuti e assecondati. L’uno per l’ altro. Per questo organizza per i figli un viaggio on the road a stelle e strisce.

Un viaggio unico ed emozionante che sarà un confronto con realtà diverse e se stessi.
Fin dall’antichità il viaggio è stato spesso usato come una metafora della vita.
La partenza, il percorso e l’arrivo rappresentano la ciclicità della vita e del suo dinamismo, rendendolo quindi anche un fenomeno psicologico. Un cambiamento che i personaggi subiranno e che peserà nella storia. Intrisa anche di amore.
I protagonisti sono giovani, sognatori e affamati di vita. Il trio si affaccia all’ età adulta con consapevolezza e paura.
Un romanzo consigliato per gli amanti dei cambiamenti e speranze.

 

 

DICE L’AUTRICE:
Dovete sapere che il titolo del mio ultimo romanzo è nato prima del romanzo stesso.
Un giorno stavo parlando con il mio compagno proprio di possibili titoli di libri, e nel discorso lui a un certo punto se ne è uscito con questo: Lento Inafferrabile. Mi piaceva molto come idea, me lo sono segnato e gli ho detto che, non appena avessi avuto la storia adatta, le avrei dato quel titolo. E così è stato.
BREVE ESTRATTO:
Ci sono cuori strappati che da soli non sanno ricomporsi, bordi frastagliati che non combaciano più. Io ero così, prima di incontrare Tristan, e per quanto provassi a rimettere insieme i pezzi, mancava sempre qualcosa.

L’autrice

Nata il 10 dicembre 1977 a Verona (VR), diplomata a pieni voti al liceo scientifico, ha alle so di studi che comprende materie come paleografia, glottologia, filologia, storia della lingua italiana, storia del teatro e dello spettacolo, legate alla passione per la parola e la scrittura nelsvariate forme. Altra sua grande passione è il disegno, nel quale ha imparato da sola a destreggiarsi prediligendo lo stile dei manga e i ritratti. L’amore per i manga e gli anime l’ha poi portata a studiare la lingua giapponese, complessa ma estremamente affascinante. Tra le letture preferite è sicuramente da includere “Il profeta” di Kahlil Gibran.
Alcune sue poesie sono state inserite in una raccolta di autori contemporanei dal titolo “Riflessi”, della casa editrice Pagine, e finora ha pubblicato diversi romanzi.

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare il libro recensito, clicca sul banner all’inizio dell’articolo! Tu non spendi un soldo in più e ci aiuti a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

Rating: 5.00/5. From 1 vote.
Please wait...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image