Buon venerdi readers, eccoci nuovamente con la nostra rubrica settimanale, 7 blog per un autore. Un blogtour realizzato in collaborazione con altri sei blog, nato da un’idea di Federica di Gli occhi del lupo.

Sette blog per presentare un libro, attraverso parole ed immagini selezionate e create dall’autore. Sette giorni in cui attraverso tematiche e giorni prestabiliti lo scrittore può condividere con i lettori il suo lavoro e passione.

Come sempre la nostra tappa è dedicata al messaggio che l’autore vuole lasciare con il suo romanzo racchiuso in una immagine.

🌈Blog che vi partecipano:

LUNEDÌ – Tutto sul romanzo – IO AMO I LIBRI E LE SERIE TV

MARTEDÌ – Ambientazione – IN COMPAGNIA DI UNA PENNA

MERCOLEDÌ – Cast Dream – TRE GATTE TRA I LIBRI

GIOVEDÌ – Un messaggio da scoprire – ANIMA DI CARTA

VENERDÌ – Un’immagine che racconta – LIBERA_MENTE

SABATO – Intervista all’autore – VENTO DI LIBRI

DOMENICA – Intervista al personaggio – GLI OCCHI DEL LUPO

💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟💟

Questa settimana ospitiamo , CHIARA CAVINI BENEDETTI e i suoi romanzi editi Queen Edizioni

💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜

7 blog per un autore, blogtour realizzato in collaborazione con altri sei blog, da un’idea di Federica di Gli occhi del lupo. Come sempre la nostra tappa è dedicata al messaggio che l’autore vuole lasciare con il suo romanzo racchiuso in una immagine.

💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜💜

Un’immagine che racconta
Credo che questa sia una delle tappe che più mi ha messa in crisi, perché riuscire a raccontare una storia attraverso delle immagini è più difficile di quanto sembri. Però ci ho provato, ne ho scelte tre:

Ogni volta che vedo questa immagine, penso ad Alex. Lei è la “fenice” della storia, la ragazza che viene ridotta in cenere e poi riesce a rialzarsi più forte di prima.
Il primo libro della trilogia si conclude con lei che si rende conto che l’unico modo in cui la fenice può risorgere dalle sue ceneri è bruciare. Bruciare fa male, ci distrugge, ma ne vale la pena. Perché quel fuoco, che viene direttamente dalla nostra anima, ci riplasma in una versione più forte di noi stessi.
In questa immagine vedo lei nel momento in cui ha smesso di combattere quel fuoco e lo ha lasciato divampare dentro di lei.

In questa immagine, invece, vedo Alex e Nicholas. Hanno lottato tanto nel corso della loro storia, hanno affrontato tantissimi pericoli, prigionie, dolori. Ma lo hanno sempre fatto insieme, mano nella mano. Hanno cercato di salvarsi, di proteggersi, di fare qualunque cosa pur di far stare bene l’altro.
In questa immagine rivedo loro. La speranza che traggono l’una dall’altro anche nel momento più buio della loro vita.

E in questa, beh… qui ci sono di nuovo Alex e Nicholas. Non durante la lotta, però. Durante uno dei pochi momenti di pace e felicità che sono riusciti a vivere insieme.
Il sogno più grande di Alex era sempre stato quello di poter vedere il mare, visto che le avevano detto che non esisteva più. Lo vedeva come il coronamento della sua fuga. Se fosse riuscita a trovare il mare, sarebbe stata libera.
Ma quando finalmente lo vede, non vuole più scappare. Non adesso che ha conosciuto Nicholas, non adesso che sa come stanno davvero le cose.
Il suo sogno è cambiato. Non vuole più scappare per vedere il mare. Vuole restare per salvare tutti gli altri. Per salvare Nicholas.
Ma adesso, in questa scena, il resto del mondo non ha davvero importanza. La loro lotta, i pericoli, i segreti… niente conta davvero. Questo è un momento solo loro, un momento per poter essere felici. E ho amato scriverlo.

Spero che questo risponda alla vostra domanda.
La prima immagine rappresenta la forza della Trilogia.
La seconda, la speranza e il bisogno di lottare insieme.
La terza, l’amore. Perché è la cosa che ci rende più forti in assoluto. In fondo, per citare “Come una Fenice”, “Un’anima che non prova amore è imprigionata in un limbo, costretta a vagare sulla Terra senza meta, senza felicità. Ma un’anima innamorata è destinata a vivere per sempre.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: