Lib(e)ra_Mente

Tutte le volte che avrei voluto odiarti di Maria Orlandi, “Tutte le volte che avrei voluto odiarti” racconta, con la consueta ironia della scrittrice, la storia del primo amore e delle sue difficoltà, ma è anche un romanzo sulle seconde possibilità nella vita, perché non è mai tardi per l’amore.

Autore: Maria Orlandi

Titolo: Tutte le volte che avrei voluto odiarti

Città e anno di pubblicazione: Francavilla al Mare – 2023

Editore: Amazon

Codice ISBN: 979-8397964104

Genere di libro: romanzo

Personaggi principali: Miriam e Thomas



Trama: Il primo amore non si scorda mai” recita un vecchio adagio. Ma non ditelo a Miriam. A 33 anni Miriam ha una vita perfetta: è associata di uno studio legale a Milano, ha un fidanzato da favola e una famiglia unita che la sostiene.
Tutto bene, fino a quando tra le carte di un processo non rispunta il nome di Thomas, il suo primo amore che, se potesse, “farebbe condannare all’ergastolo per l’omicidio premeditato di ogni slancio romantico del suo cuore a soli 18 anni”.
Un pezzo alla volta il castello di Miriam inizia a sgretolarsi e le sue certezze vanno in frantumi: la sua storia d’amore perfetta vacilla, ricordi dolorosi si riaffacciano con forza, la scoperta del segreto più grande di suo fratello Carlo la costringe ad aprire gli occhi sulla complessità dell’animo umano. E quel sentimento provato un tempo per Thomas, chiuso a chiave in un cassetto per 15 lunghi anni, sembra fremere per tornare a pulsare prepotente nel suo cuore. Possono le macerie di un sogno diventare le fondamenta di una nuova realtà?

Spazio della narrazione: Milano

Tempo della storia: salto nel passato e presente, attuale

In lei rimaneva il ricordo di molte sensazioni di dolore, un tempo profondissimo, ma ora più mite; ricordi di rari barlumi di dolcezza, di momenti d’amicizia e di riconciliazione, che non poteva più aspettarsi di rivivere, ma che non avrebbero cessato d’esserle cari. Lasciava tutto questo alle sue spalle; tutto tranne il ricordo che quelle cose erano state. Jane Austen, Persuasione

“Tutte le volte che avrei voluto odiarti” è un romanzo che affronta il tema dell’amore, delle scelte e delle conseguenze che queste possono avere sulla nostra vita. La trama ruota attorno alla vita di Miriam, una donna di 33 anni che sembra avere tutto ciò che desidera: una carriera di successo, un fidanzato meraviglioso e una famiglia unita. Tuttavia, tutto cambia quando il nome del suo primo amore, Thomas, riappare nella sua vita sotto forma di un processo legale.

Man mano che la storia si sviluppa, il castello di perfezione di Miriam inizia a crollare e le sue certezze vengono messe in discussione. Ricordi dolorosi tornano a galla e la scoperta di un segreto nascosto del suo fratello la spinge a comprendere la complessità dell’animo umano.

Inoltre, Miriam si rende conto che i sentimenti che provava per Thomas, sepolti per anni in un cassetto, stanno riprendendo forza nel suo cuore. La domanda che si pone è se le macerie del suo sogno passato potranno diventare le fondamenta di una nuova realtà.

Il romanzo affronta in modo realistico le emozioni e le sfide che derivano dalle nostre scelte amorose. Esplora l’idea che il primo amore possa lasciare un’impronta indelebile nella nostra vita, anche se cerchiamo di dimenticarlo. Miriam si trova di fronte a una serie di conflitti interiori che la costringono a riflettere sul suo passato, sulle sue vere passioni e sui veri desideri del suo cuore.

L’autrice narra con maestria le emozioni e i dubbi di Miriam, riuscendo a coinvolgere il lettore nel suo turbamento interiore. Il romanzo è ben scritto, con una trama avvincente e personaggi ben sviluppati.