SEMrush

Review party, UN AMORE D’AUTORE DI SARA P. GREY

#copiaarchfornitagratuitamentedall’organizzazionedell’evento

Buongiorno readers, è uscito pochi giorni fà,  il  21 luglio una bella novità della Dri Editore.

Un nuovo romanzo firmato Sara P. Grey, Un amore d’autore, per la collana “Books & Love”, dove amore, editoria e segreti la fanno da padrone.

 

Siete pronte a lasciarvi conquistare da Mr B.?

Iniziamo..

Titolo: Un amore d’autore
Autore: Sara P. Grey
Editore: Dri Editore
Genere: Contemporaneo
Collana: Books & Love
Pagine: 344
Data di uscita: 21 luglio
Formati disponibili: ebook 2.99/ cartaceo 16,99 € circa

Sinossi:

Mr. B ha un segreto.
La sua vergogna.
La sua più grande fortuna.
Ciò che lo ha fatto diventare famoso.
Un autore che scrive sotto copertura.
Una talent scout vittima di un colpo di fulmine.
Un libro ritrovato dalla persona sbagliata…
o forse no?
Leandro e Bianca.
Due caratteri opposti che insieme fanno scintille.
Una collaborazione impossibile.
Un corteggiamento improbabile.
La passione che divampa improvvisa, a complicare le cose…
Riusciranno Bianca e Mr. B a riscrivere la loro storia
e conquistare il sospirato lieto fine, insieme?

 

Sara P. Grey è tornata!

Ringrazio la Dri Editore e Sonia Gimor per la loro professionalità e disponibilità. Sono sempre presenti ed attenti. Grazie<3

 

 

“Ma tu guarda che stronzo, ha rubato il mio taxi!”

Cominciò così.

 

Un autrice di successo, una talent scout..e tanti imprevisti!

Un nuovo romanzo firmato Sara P. Grey, Un amore d’autore, per la collana “Books & Love”, dove amore, editoria e segreti la fanno da padrone. Una nuova commedia romantica farcita di scrittura, lettura e..  una ricetta esplosiva di buon umore. I personaggi sono imprevedibili ed imperfetti ed il destino la fà da padrone. Immaginate un giorno di pioggia a Torino, un albergo e due destini che si uniscono improvvisamente.. Bianca e Leandro. Una cacciatrice di storie ed uno scrittore.

 

 

Lei è una Bridjet Jones nostrana, stufa di performance scarse tra le pagine di un libro e le lenzuola.

 

Lui un autore poco convinto di se stesso e della propria scrittura. Frustato a tratti cinico.

 

Tra di loro c’era un clandestino, un libro dimenticato che procurerà ad entrambi pensieri e consapevolezza. Per Bianca di aver trovato un piccolo tesoro, per Leandro di una via di fuga da un presente scomodo.

 

 

..In cuor suo friggeva, friggeva, Bianca Altieri era un osso duro da rosicchiare. Una torre difficile da espugnare. Si sentì prudere le dita dalla voglia di scrivere una storia con il suo personaggio.

 

 

 

 

Perchè a volte la realtà è più vicina alla fantasia di quello che pensiamo. Qualunque persona, situazione, pensiero può essere un nuovo  e buono imput per un avventura. La scrittura è come un essere interno che quando urla và ascoltato, come l’opera di Munch.

 

 

“Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò, il cielo si tinse all’improvviso di rosso sangue. Mi fermai, mi appoggiai stanco morto a una palizzata. Sul fiordo nero-azzurro e sulla città c’erano sangue e lingue di fuoco. I miei amici continuavano a camminare e io tremavo ancora di paura… E sentivo che un grande urlo infinito pervadeva la natura”

La vita come un sentiero costellato di angoscia, paura e curiosità. Leandro rappresenta il suo io nella scrittura, divenendo un veicolo per le paura che attraverso di lui prendo forma. Non appartenendogli realmente. Così come nel quadro, l’artista si perde tra le  lingue vitali, fuoco del cielo morente per Munch. Questo sembra suggerire la scrittrice narrando del protagonista a cui dà voce con i Pov alternati. Un uomo intelligente che per sopravvivenza e marketing è diventato qualcosa di diverso e lo è stato sino a quando una donna non lo ha scoperto. 

 

 

 

Leandro Boni era un figo pazzesco. Come aveva fatto a non accorgersene prima? Aveva lineamenti regolari e piacevoli, una mascella volitiva alla Superman e due occhi intensi che le ricordavano il ripieno di cioccolato dei cupcake che aveva assaggiato allo Sweetland. Quelli capaci di resuscitare i morti. Aveva creduto per anni che la sua libido fosse morta e sepolta, ormai, ma anche su quello si era sbagliata..

 

 

Mente e corpo.  I due protagonisti si sfidano, punzecchiano,studiano. Creando una loro personale partita a scacchi a cui il lettore assiste tra risate e sospiri. La trama è ben sviluppata ed il percorso personale dell’uomo e la donna li rifletterà pienamente. Il passato bussa ancora ma loro risponderanno? Riusciranno a superarlo?

Lo stile attento, delicato e scorrevole dell’autrice impreziosiscono ulteriormente questo romance divertente e sottile quanto basta. Leandro e Bianca non potranno amare qualcuno se prima non impareranno a farlo ognuno con se stesso. Scritto con un linguaggio moderno e semplice, il romanzo descrive luci ed ombre del mondo dell’editoria e lo condisce con una storia d’amore.  Anche le scene più piccanti sono leggere, mai estreme. Un romance equilibrato, divertente e spumeggiante con personaggi con cui è facile entrare in empatia. Ammetto che ho amato Leandro ed a volte ho detestato l’insicurezza e le paturnie di Bianca, ma credo sia un pensiero molto personale e che sia un punto positivo per l’autrice che è riuscita a creare una storia vincente!

Un buon mix di società, emozioni e psicologia.  Una lettura adatta, come quasi tutte quelle che ci fanno compagnia in questi ultimi giorni di Luglio per questa torrida estate. Un ottima compagnia di cui godere al mare, campagna e compagnia perchè la fantasia non ha confini e un buon libro è la migliore soluzione contro i pensieri. Per sognare ed emozionarsi.

Non mi resta che augurarvi una buona lettura!

 

 

L’autrice
Sara P. Grey (pseudonimo) ha 41 anni e vive in un piccolo ma vivace paesino in provincia di Como assieme all’amore della sua vita, la gatta Muffin. Ha fatto dello scrivere la propria vita: libera professionista, si tiene occupata come consulente per il web, copywriter, ghost blogger e social media manager. Nel 2017 ha pubblicato il primo romance in self, trovando così la propria vocazione. Sei romanzi dopo, arriva il debutto con Dri Editore di “Dolce come il fiele”, un romance contemporaneo, seguito dagli storici “La fortuna di una lady” e “Amabili difetti”, a consolidare la collaborazione.
La sua più grande passione, oltre ai gatti, sono i romanzi. Preferisce il rosa, la narrativa e l’ambientazione storica, ma non disdegna un bel thriller o horror, ogni tanto. Il suo “piacere proibito” sono le romantic suspense di stampo americano e il military romance… cosa non farebbe per una divisa riempita a dovere!
La trovate su Facebook: SaraPGrey e Instagram: @sarap.grey

 

Rating: 5.00/5. From 1 vote.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Torna in alto