SEMrush

Un regalo sotto l’albero, ““Il Cristallo della Luce” di Claudia Piano, Self-publishing

 

 

Buongiorno readers,

questa sera per l’evento libroso”un regalo sotto l’albero”, scopriremo insieme il libro………..

 

 

Ciao, mi chiamo Melissa, Mel per gli amici. Ho tredici anni e abito nella bellissima casa padronale in cima alla collina chiamata “La Casa del Pino”, assieme a nonna Ortensia e a molte altre cugine e consorelle.

La mamma è scappata di casa quando aveva poco più di quindici anni e, adesso che ne ho compiuti tredici, la nonna mi tiene d’occhio come un falco, anzi come un piccione… Poi vi spiegherò.

Lei e la mamma si odiano, praticamente non si parlano da anni, solo perché la mamma non ha mai voluto accettare il nostro stile di vita.

Ah, dimenticavo, noi siamo Streghe.

Un’antica leggenda delle Streghe narra di un medaglione chiamato “Il Pentacolo della Vita” che esiste solo nella dimensione magica. La Sacra Magia Naturale lo dona alla Strega prescelta che dovrà combattere per mantenere l’equilibrio.

 

Un Cristallo di Luce per

combattere l’Oscurità,

uno Azzurro per proteggere la Congrega,

uno Rosso per rafforzare il potere,

uno Viola per il dono della guarigione,

uno Verde per infondere coraggio.

Durante la festa di Halloween, Mel rischia di essere rapita, non è la prima Strega e non sarà l’ultima.

Chi si cela dietro ai rapimenti? E a chi verrà donato il Sacro Medaglione per ristabilire l’equilibrio nella Magia?

La Serie “La Casa delle Streghe” è composta da cinque romanzi indipendenti che raccontano le storie di diverse Streghe.

“Il Cristallo della Luce” è il primo romanzo; seguono “La Gemma Azzurra”; “Il Rubino di Fuoco”; “La Pietra d’Ametista”; “Il Cuore di Giada” (prossimamente).

E ora due parole su nonna Ortensia: non immaginatevi una cara dolce nonnina che fa la maglia e passa le giornate a ricamare. Lei è il capo della nostra Congrega e fa parte delle Anziane, è sempre impegnatissima e oppressa da mille problemi, segreti e misteri. Sembra anche molto più giovane di quanto sia in realtà, tra i suoi capelli rossi si intravede qualche raro filo bianco e il suo viso è ancora fresco e liscio, il tutto senza fare ricorso a nessuna magia. “Una vita sana rende più belli dentro e fuori” dice sempre. È severa e tutti la temono e il fatto che io sia sua nipote non conta proprio nulla, vengo trattata come tutte le altre, anzi forse da me pretende sempre un qualcosina di più.

E non fatevi trarre in inganno dal suo nome. L’ortensia è un fiore velenoso, tra i suoi componenti molecolari c’è l’acido cianidrico, quello usato nelle camere a gas dai nazisti, me lo ha detto Erica, lei sa sempre tutto, lo ha letto in biblioteca.

Il nome di una Strega è molto importante perché rappresenta il suo potere peculiare e la nonna è in grado di uccidere, probabilmente lo ha già fatto.

No votes yet.
Please wait...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CAPTCHA ImageChange Image

Torna in alto