SEMrush
recensione review party The Pink Factory Publishing

Review party, Woby – Storia di un’amicizia di Patrizia Baglioni

Buongiorno readers, siete pronti a tornare bambini e riassaporare il sapore unico delle favole?La storia di Patrizia Baglioni, edita Collana Red Riding Hood è una piccola perla rara. Le parole dell’autrice vengono impreziosite dalle immagini di Serena Pelegatti. 

❤️Titolo: Woby – Storia di un’amicizia
❤️Autore: Patrizia Baglioni
❤️Illustratore: Serena Pelegatti
❤️Casa editrice: The Pink Factory Publishing
👉Collana: Red Riding Hood
❤️Genere: Narrativa per ragazzi
❤️Pagine: 100 ca.
❤️Formato: ebook e cartaceo
❤️Store online: Esclusiva Amazon
❤️Cover, progetto grafico e impaginazione: Luigileone Avallone
👉Data d’uscita: 17 Maggio 2021

Ciao! Lo sai che siamo affiliati Amazon?! Se ti piace il nostro blog e vuoi acquistare il libro recensito, clicca sul banner all’inizio dell’articolo! Tu non spendi un soldo in più e ci aiuti a crescere e a migliorare! Grazie! 😉

💌 Sinossi

Bobby, detto Woby, è un piccolo meticcio dalle zampe troppo corte e dalle sorprendenti virtù: è un leader, nonostante la gracile struttura fisica, è un eroe, nonostante l’innata tendenza alla pusillanimità. È distaccato come un gatto, ma anche un valoroso cane da caccia. 

Woby vive grandi avventure in compagnia dai suoi amici a due e a quattro zampe. Unico cane domestico in un branco addestrato alla ricerca, al riporto e all’inseguimento, ne combina sempre di tutti i colori. 

Questa storia parla di animali, di uomini, di vita familiare e contadina, di natura ma soprattutto di un’amicizia più forte di ogni altra cosa, poiché Woby, come tutti gli amici pelosetti che incontriamo nella vita, si mette accanto a noi, ben attento a tenere il nostro passo.

Niente può eguagliare l’esperienza di allevare il tuo primo cane, la gioia di camminare fianco a fianco all’aria aperta col tuo migliore amico…

Dal Film Io e Marley

Wody è un cane affettuoso, attento, La mascotte della famiglia che segue ovunque. Il libro di Patrizia Baglioni attraverso racconti passati del protagonista dà voce al tempo e la tradizione. Dando valore ai sentimenti come l’amore, la fedeltà ed il rispetto. I nostri amici a quattro zampe sono anime pure che ci accompagnano per anni, a volte silenziosamente ed altre in modo più rumoroso. Sempre al nostro fianco con le gioie ed i dolori che la vita ci riserva.  Si dice che l’amicizia sia come l’amore, senza ali. Wody e la sua compribbocola potrebbero esserne l’ emblema. Ognuno con il suo carattere ma tutti per uno, come i veri moschettieri.

L’ autrice ricorda e narra le memorabili avventure di Wody che…

È stato un leader nonostante la sua struttura fisica piccola e delicata, eroico nonostante la sua innata tendenza alla pusillanimità, distaccato e indipendente come un gatto nonostante fosse un cane e infine cane da caccia nonostante nel suo sangue non scorresse una goccia di razze da caccia. In realtà anche in questo caso, Woby non seguì certo il manuale del perfetto cane da caccia, ma naturalmente interpretò il ruolo in base alle sue peculiarità.

Patrizia Baglioni con semplicità racconta l’ amore in tutte le sue sfaccettature, quello con la A maiuscola e la coda. Tenerezza, speranza ed empatia coinvolgono il lettore totalmente, soprattutto se ha avuto la fortuna di avere un compagno peloso. Un rapporto unico e senza tempo. Totalizzante. Ed importantissimo, soprattutto per la rieducazione. Basti pensare che attraverso il rapporto con i cani si promuove una ‘rieducazione affettiva’ dei carcerati, li si riabitua a prendersi cura di qualcuno attraverso gesti semplici come dargli da bere, da mangiare o spazzolarli. Oppure la per therapy. Che riduce l’ansia, abbassa la pressione sanguigna, la glicemia e il battito cardiaco e, successivamente, aumenta i livelli di cortisolo ed endorfine, ormoni del benessere. Abbracciare un amico a quattro zampe dona serenità, addirittura si vocifera che dormire con un gatto permette di ridurre la negatività. Che viene da lui assorbita. L’unica certezza è la gioia che donano quotidianamente e l’impegno che si dedica al loro benessere.

Il rapporto tra l’uomo e gli animali, esiste da sempre. Si ritiene che intorno al 10.000 a.C. sia nata l’agricoltura e, già nel Neolitico, venne addomesticato e utilizzato il primo animale per arare i campi: l’uro, un antenato dei moderni bovini che poteva raggiungere l’altezza di 175 cm. Con l’avvento dell’allevamento, diverse specie iniziarono ad essere allevate e utilizzate per l’alimentazione umana.

Anche l’abitudine di avere animali domestici ha origini molto antiche, legate inizialmente alla sopravvivenza. Sembra che i primi cani, che forse erano esemplari di lupo, vennero addomesticati tra 19.000 e 36.000 anni fa divenendo alleati dell’uomo nella caccia e nella difesa. Una favola antica che si tramanda di generazione in generazione. Gli animali sono spesso i protagonisti di storie e novelle. Basti pensare ai classici della letteratura per l’infanzia, come Esopo. E molti altri. Le parole e le immagini si fondono per fare riflettere e sognare.

Woby – Storia di un’amicizia di Patrizia Baglioni è un inno all’ amicizia ed i valori veri. Che scaldano e fanno bene al cuore. Lo stile Classico del libro( Introduzione – Sviluppo – Conclusione) è farcito di ricordi, considerazioni e gag. L’autrice descrive magistralmente i rapporti di affetto, rispetto verso la società, gli animali e la natura. Una lettura consigliata a tutti coloro che hanno voglia di emozionarsi e sognare.

L’autrice

Patrizia Baglioni è una mamma, un’insegnante di filosofia e una blogger.
Lettrice insaziabile e scrittrice notturna, mette da parte numerosi progetti.
 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA ImageChange Image